Sarà l'anno giusto per Buffon?

Gianluigi Buffon ha vinto quasi tutto nel corso della sua stellare carriera, ma finora la UEFA Champions League gli è sempre sfuggita: sarà questo l'anno buono per colmare l'unico spazio vuoto rimasto in bacheca?

©Getty Images

Gianluigi Buffon sta vivendo una stagione da incorniciare in UEFA Champions League. Nove gare disputate, solo due gol subiti: che sia l'anno giusto per mettere le mani sull'unico trofeo che manca nella sua ricchissima bacheca? 

"Mancano ancora tre partite - ha dichiarato il numero uno bianconero dopo aver inanellato la quarta gara consecutiva nel torneo senza reti al passivo, contribuendo all'eliminazione del Barcellona ai quarti di finale con un 3-0 complessivo -. E saranno tre partite di altissimo profilo. C'è grande equilibrio tra le quattro squadre che sono ancora in corsa per vincere il trofeo".

Highlights: la Juve tiene il Barcellona a bocca asciutta al Camp Nou
Highlights: la Juve tiene il Barcellona a bocca asciutta al Camp Nou

L'aver tenuto a bada per 180 minuti l'attacco stellare del Barcellona è certamente un segnale incoraggiante per la Juventus, che in un certo senso ha "vendicato" la sconfitta nella finale 2015, la seconda persa nel torneo da Buffon. "Probabilmente, dopo quella sconfitta abbiamo intrapreso il cammino giusto - ha sottolineato il portiere della nazionale -. Ora siamo più maturi e approcciamo le gare importanti come queste con maggiore fiducia".

"Dopo il 3-0 dell'andata ero sinceramente convinto che avessimo grandi chance di qualificarci, ma nemmeno io pensavo che avremmo lasciato Barcellona senza subire neppure un gol. Quando vieni qui a sfidare una squadra del genere, con attaccanti del genere, pensi sempre che uno o due gol siano in preventivo. Invece siamo stati formidabili".

Buffon applaude la Juve
Buffon applaude la Juve

Massimiliano Allegri ha fatto eco alle parole di Buffon nel post-partita: "E' un passo avanti. Abbiamo meritato la qualificazione contro una delle squadre più forti in circolazione. In difesa abbiamo fatto bene, mentre in attacco ci è mancato qualcosa e non siamo riusciti a sfruttare alcuine ripartenze molto invitanti. Abbiamo fallito alcuni passaggi decisamente semplici".

"Ma il fatto che il Barcellona non sia riuscito a segnare per due gare di fila è qualcosa che non ha precedenti - ha aggiunto Allegri, che nel finale di gara ha riproposto la BBC in difesa richiamando Paulo Dybala e inserendo l'esperto Andrea Barzagli -. Quando Andrea è entrato in campo ho avuto la sensazione che non avremmo preso gol neppure se si fosse giocato per un giorno intero!".