Porto-Juventus: storia della partita

Imbattuta da tre partite con il Porto, la Juventus farà di tutto per allungare questa striscia positiva e prenotare i quarti di finale di UEFA Champions League.

Porto players celebrate
©AFP/Getty Images

La Juventus non perde con l'FC Porto da tre partite e cercherà di proseguire questa striscia di risultati utili per assicurarsi un posto nei quarti di finale.

Precedenti
• La Juventus ha battuto il Porto 2-1 in finale di Coppa delle Coppe del 1984 a Basilea, mentre nella prima fase a gironi della UEFA Champions League del 2001/02 ha ottenuto un pareggio in trasferta (0-0) e una vittoria in casa (3-1).

• Le formazioni della partita in Portogallo del 10 ottobre 2001:
Porto: Ovchinnikov, Carvalho, Andrade, Ibarra, Silva, Paredes (Söderström 71'), Costinha, Deco, Capucho (Alenichev 77'), Clayton, Pena (Postiga 66').
Juve: Buffon, Thuram, Montero, Tudor, Pessotto (Zenoni 65'), Zambrotta, Birindelli (Paramatti 12'), Tacchinardi, Davids, Del Piero, Salas (O'Neill 84').

• La Juve di Marcello Lippi ha vinto il ritorno nonostante il vantaggio iniziale della squadra ospite allenata da Octávio Machada firmato da Clayton. Alessandro Del Piero e Paolo Montero hanno ribaltato il risultato, poi David Trezeguet ha blindato la vittoria con la rete del 3-1.

• Zbigniew Boniek ha vinto la finale del 1984 regalando la coppa alla Juventus di Giovanni Trapattoni con un gol sul finire del primo tempo. In quella gara i Bianconeri erano passati subito in vantaggio grazie a Beniamino Vignola, ma la squadra di Pedroto era riuscita a pareggiare con António Sousa prima della rete decisiva di Boniek.

• Queste le formazioni della partita al St. Jakob-Park del 16 maggio 1984:
Juve: Tacconi, Scirea, Gentile, Cabrini, Brio, Vignola (Caricola 89'), Tardelli, Platini, Bonini, Rossi, Boniek.
Porto: Beto, Pereira, Pinto, Eurico, Luís (Costa 82'), Vermelhinho, Pacheco, Magalhães (Walsh 64'), Frasco, Sousa, Gomes.

Statistiche

Porto
• I due volte vincitori della Coppa dei Campioni partecipano alla fase a eliminazione diretta per la seconda volta in tre stagioni. Due anni fa in questa fase hanno battuto l'FC Basel 1893 complessivamente per 5-1 (1-1 t, 4-0 c) ma ai quarti di finale sono stati sconfitti complessivamente per 7-4 dall'FC Bayern München.

• Il Porto ha raccolto sette punti in casa in questa fase a gironi, vincendo 1-0 con il Club Brugge KV – prima vittoria europea in casa in cinque partite – e infine 5-0 contro il Leicester City FC, capolista del Gruppo G.

• Alla ricerca della settima presenza ai quarti di finale, i Dragoni sono imbattuti da sei partite interne con le squadre italiane (V3 P3). In precedenza avevano vinto appena una partita su sette (P3 S3).

• Complessivamente il loro bilancio in 28 partite contro squadre della Serie A è di V8 P9 S11. Tra queste la sconfitta in campo neutro contro l'AC Milan nella finale di Supercoppa UEFA del 2003 a Montecarlo (1-0).

• La squadra di Nuno Espírito Santo si è qualificata a questa fase a gironi grazie al 4-1 complessivo negli spareggi contro l'AS Roma. Dopo l'1-1 dell'andata in casa, infatti, il Porto si è imposto per 3-0 al ritorno su una Roma rimasta in nove uomini - i gol sono stati messi a segno da Felipe, Miguel Layún e Jesús Corona.

Juventus
• I Bianconeri hanno vinto tutte e tre le trasferte del Gruppo H e hanno concluso il girone con tre punti di vantaggio. Alla seconda giornata hanno eguagliato il loro record di vittoria esterna più ampia in UEFA Champions League imponendosi per 4-0 in casa della GNK Dinamo Zagreb.

• La Juve è alla ricerca della decima presenza ai quarti di finale nella competizione, ma appena la terza nelle ultime sette edizioni a cui ha preso parte. Negli ottavi di finale della passata stagione, i due volte campioni d'Europa hanno pareggiato 2-2 in casa col Bayern München, perdendo poi per 4-2 in trasferta dopo i tempi supplementari.

• L'ultima partita contro un avversario portoghese risale alla semifinale di UEFA Europa League 2013/14. In quella gara i Bianconeri hanno pareggiato 0-0 il ritorno in casa con l'SL Benfica dopo aver perso l'andata per 2-1 a Lisbona – sprecando così l'occasione di disputare la finale allo Juventus Stadium.

• Il bilancio della Juventus nelle dieci partite contro squadre portoghesi è di: V5 P2 S4 (V1 P1 S3 in trasferta). Tutte e quattro le sconfitte sono arrivate contro il Benfica.

Curiosità e incroci
• Alex Sandro ha giocato nel Porto tra il 2011 e 2015, vincendo due volte la Liga portoghese.

• Dani Alves ha segnato il suo primo gol in Spagna a Iker Casillas nella vittoria per 4-1 del Siviglia sul Real Madrid CF (nella Liga il 9 novembre 2003).

• Nel ritorno degli ottavi di finale di UEFA Champions League 2009/10, un gol di Miralem Pjanić a Casillas ha permesso all'Olympique Lyonnais di pareggiare 1-1 in casa del Real Madrid CF e ottenere la qualificazione ai quarti di finale.

• Mario Mandžukić ha segnato due gol a Casillas, uno in Supercoppa di Spagna del 2014/15 e uno in campionato. In entrambe le gare il suo Club Atlético de Madrid ha avuto la meglio sul Real Madrid.

• Mandžukić è andato in gol nella sconfitta per 3-1 dell'Atlético contro il Valencia CF di Nuno Espírito Santo nella partita di campionato del 4 ottobre 2014.

• Casillas ha disputato la sua ultima partita europea col Real Madrid proprio contro la Juventus. In quella semifinale di UEFA Champions League del 2014/15, i Bianconeri hanno pareggiato 1-1 in trasferta, e vinto complessivamente 3-2.

• Maxi Pereira è stato espulso nella sconfitta per 4-1 dell'Uruguay a Montevideo contro il Brasile nelle qualificazioni del 2010 per la Coppa del Mondo FIFA in Sudafrica; Dani Alves ha segnato il primo gol della gara.

• Nella Liga del 2011/12, Adrián López e Gonzalo Higuaín sono andati in gol nella vittoria del Real Madrid per 4-1 in casa contro l'Atlético.

• Hanno giocato insieme:
Casillas e Higuaín (Real Madrid 2006–13)
Casillas e Sami Khedira (Real Madrid 2010–15)
Silvestre Varela e Paolo De Ceglie (Parma FC, 2014/15)
Yacine Brahimi e Mehdi Benatia (Clermont Foot, 2009/10)

• Hanno giocato in Italia:
Miguel Layún (Atalanta BC, 2009/10)
Alex Telles (FC Internazionale Milano, 2015/16)
Danilo Pereira (Parma FC, 2011/12)
Silvestre Varela (Parma FC, 2014/15)