Il sito ufficiale del calcio europeo

Roma in nove, fa festa il Porto

Pubblicato: Martedì, 23 agosto 2016, 23.53CET
Roma - Porto 0-3 (and. 1-1)
I Giallorossi vanno subito sotto trafitti da Felipe, poi - dopo le espulsioni di De Rossi ed Emerson Palmieri - segnano anche Layún e Corona. I portoghesi volano alla fase a gironi.
di Francesco Corda
da Stadio Olimpico
Roma in nove, fa festa il Porto
Felipe del Porto festeggia con i compagni dopo aver sbloccato il risultato nel ritorno degli spareggi di UEFA Champions League contro la Roma ©AFP/Getty Images

Statistiche partite

RomaPorto

Gol segnati0
3
Possesso (%)55
 
45
Tiri totali17
 
13
in porta4
 
7
fuori11
 
4
Bloccati2
 
2
sui legni0
 
0
Calci d'angolo11
 
2
Fuorigioco0
2
Cartellini gialli1
 
4
Cartellini rossi2
 
0
Falli commessi12
 
16
Falli subiti16
 
12
Passaggi495
 
455
riusciti413
 
389

Classifiche

 
Pubblicato: Martedì, 23 agosto 2016, 23.53CET

Roma in nove, fa festa il Porto

Roma - Porto 0-3 (and. 1-1)
I Giallorossi vanno subito sotto trafitti da Felipe, poi - dopo le espulsioni di De Rossi ed Emerson Palmieri - segnano anche Layún e Corona. I portoghesi volano alla fase a gironi.

  • Il Porto travolge la Roma all'Olimpico e conquista la fase a gironi dopo il pareggio dell'andata
  • Gli ospiti passano subito in vantaggio con Felipe, all'andata sfortunato protagonista di un autogol
  • I Giallorossi, che giocheranno dunque la UEFA Europa League, restano in nove per le espulsioni di Daniele De Rossi ed Emerson Palmieri
  • Negli ultimi venti minuti i portoghesi arrotondano il risultato con le reti di Miguel Layún e Jesús Corona
  • Il sorteggio della fase a gironi sarà trasmesso in diretta su UEFA.com dalle 18.00CET di giovedì

La Roma non capitalizza il pareggio in casa del Porto e fallisce la qualificazione ai gironi di UEFA Champions League. All’Olimpico, nel ritorno degli spareggi, i Giallorossi crollano 3-0 contro i portoghesi, che colpiscono a freddo con Felipe e poi - dopo le espulsioni di Daniele De Rossi ed Emerson Palmieri - affondano come lama nel burro con i messicani Miguel Layún e Jesús Corona.

L’1-1 di sei giorni fa all’Estádio do Dragão aveva forse illuso la squadra di Luciano Spalletti, che arrivava a questo cruciale appuntamento carica di speranze complice anche il vittorioso esordio in campionato. Invece due cartellini rossi nel giro di dieci minuti - e il cinismo della formazione di Nuno Espírito Santo - hanno messo al tappeto la Roma. Per la sesta volta nelle ultime sette stagioni, l’Italia perde una rappresentante negli spareggi di UEFA Champions League.

L’avvio della Roma, che un po’ a sorpresa schiera De Rossi in difesa, è incoraggiante, ma Iker Casillas in tuffo dice di no a Radja Nainggolan. Poi però, dopo una presa sicura di Wojciech Szczęsny - di nuovo preferito ad Alisson - su André André, gli ospiti passano. Punizione dalla sinistra di Otávio e colpo di testa vincente di Felipe, che all’andata aveva invece regalato il vantaggio alla squadra di Spalletti.

L’Olimpico è gelato, la Roma è costretta a cambiare partita prima ancora di riuscire a impostare quella che probabilmente era nelle sue intenzioni. La reazione è affidata a Nainggolan, un gladiatore in mezzo al campo, ma il colpo di testa del belga sul cross di Perotti termina alto. André Silva da una parte e Edin Džeko dall’altra trovano attenti Szczęsny e Casillas, ma è a nove minuti dall’intervallo che i Giallorossi hanno la grande chance di pareggiare.

Džeko difende bene il pallone e offre un grande assist a Salah, ma Casillas si supera con un grande intervento. La Roma va a folate, ma cinque minuti prima dell’intervallo resta in dieci: De Rossi entra duro su Maxi Pereira e l’arbitro - il polacco Szymon Marciniak - gli mostra il rosso diretto. La mossa di Spalletti è immediata, con Emerson Palmieri che prende il posto di Leandro Paredes.

In superiorità numerica il Porto, dopo l'ingresso in campo di Layún per Pereira, sfiora il raddoppio: il destro di Héctor Herrera, con Szczęsny immobile, termina a lato di un soffio. Se per i Giallorossi la partita aveva preso una brutta piega poco prima della fine del primo tempo, a inizio ripresa assume i contorni di un Everest da scalare. Emerson Palmieri, infatti, affonda il tackle su Corona e viene anche lui espulso. La squadra di Spalletti è in nove.

Con due uomini in più la formazione di Nuno Espírito Santo sfiora il 2-0 con André Silva, poi la Roma ha un sussulto: Bruno Peres affonda sulla destra e pesca sul secondo palo Perotti, anticipato però all’ultimo da un avversario. Spalletti prova a gettare nella mischia Juan Manuel Iturbe, che sostituisce Džeko; la Roma ci prova invano con Nainggolan, di testa, ma nel finale crolla.

Layún, lanciato in profondità, aggira Szczęsny - che sbaglia il tempo dell’uscita - e insacca nella porta sguarnita. La squadra di Spalletti barcolla, ma non è ancora finita perché il messicano Corona disorienta Kostas Manolas e insacca con un gran sinistro dal basso verso l’alto.

L’ultimo arrendersi è Nainggolan, che ci prova invano dal limite dell’area. Spalletti regala uno scampolo di UEFA Champions League a Gerson, ma la Roma deve fare i conti con un’amarissima eliminazione in una serata da incubo. Il Porto, invece, può far festa: l’obiettivo-gironi è centrato.

Ultimo aggiornamento: 24/08/16 0.28CET

http://it.uefa.com/uefachampionsleague/season=2017/matches/round=2000782/match=2019273/postmatch/report/index.html#roma+nove+festa+porto

Formazioni

roma

Roma

porto

Porto

1
SzczęsnyWojciech Szczęsny (PO)
1
CasillasIker Casillas (PO)
3
JuanJuan
2
Maxi PereiraMaxi Pereira
Substitution45+2
4
NainggolanRadja Nainggolan
5
MarcanoIván Marcano
5
ParedesLeandro Paredes
Substitution42
10
André SilvaAndré Silva
Yellow Card66
Substitution66
6
StrootmanKevin Strootman
13
Alex TellesAlex Telles
8
PerottiDiego Perotti
Substitution86
16
HerreraHector Herrera (C)
Yellow Card14
9
DžekoEdin Džeko
Substitution59
17
CoronaJesús Corona
Goal75
11
SalahMohamed Salah
20
André AndréAndré André
13
Bruno PeresBruno Peres
22
DaniloDanilo
16
De RossiDaniele De Rossi (C)
Red Card39
25
OtávioOtávio
Yellow Card31
Substitution57
44
ManolasKostas Manolas
28
FelipeFelipe
Goal8

sostituti

19
Alisson BeckerAlisson Becker (PO)
12
José SáJosé Sá (PO)
7
IturbeJuan Iturbe
Substitution59
3
Sérgio OliveiraSérgio Oliveira
Substitution57
Yellow Card57
10
TottiFrancesco Totti
6
Rúben NevesRúben Neves
20
FazioFederico Fazio
7
VarelaSilvestre Varela
30
GersonGerson
Substitution86
Yellow Card90
11
Adrián LópezAdrián López
Substitution66
33
Emerson PalmieriEmerson Palmieri
Substitution42
Red Card50
15
EvandroEvandro
92
El ShaarawyStephan El Shaarawy
21
LayúnMiguel Layún
Substitution45+2
Goal73

Allenatore

Luciano Spalletti (ITA) Nuno Espírito Santo (POR)

Arbitro

Szymon Marciniak (POL)

Assistenti

Paweł Sokolnicki (POL), Tomasz Listkiewicz (POL)

Quarto arbitro

Radosław Siejka (POL)

Assistenti arbitrali aggiunti

Paweł Raczkowski (POL), Tomasz Musiał (POL)

Legenda:

  • RetiReti
  • AutogolAutogol
  • RigoriRigori
  • Rigori sbagliatiRigori sbagliati
  • reds_cardCartellini rossi
  • yellow_cardsCartellini gialli
  • yellow_red_cardsDoppia ammonizione
  • SostituzioneSostituzione