Il sito ufficiale del calcio europeo

Bayern dilagante contro il Porto

Pubblicato: Martedì, 21 aprile 2015, 21.29CET
FC Bayern München-FC Porto 6-1 (and. 1-3)
I campioni di Germania ribaltano il ko dell'andata e conquistano la semifinale per la quarta stagione consecutiva: sfida già decisa nel primo tempo. 

rate galleryrate photo
1/0
counter
  • loading...

Statistiche partite

BayernPorto

Gol segnati6
 
1
Possesso (%)53
 
47
Tiri totali21
 
2
in porta10
 
1
fuori5
 
1
Bloccati6
 
0
sui legni1
 
0
Calci d'angolo4
 
1
Fuorigioco0
1
Cartellini gialli1
 
5
Cartellini rossi0
1
Falli commessi19
 
19
Falli subiti17
 
19
Passaggi502
 
430
riusciti430
 
365

Classifiche

 
Pubblicato: Martedì, 21 aprile 2015, 21.29CET

Bayern dilagante contro il Porto

FC Bayern München-FC Porto 6-1 (and. 1-3)
I campioni di Germania ribaltano il ko dell'andata e conquistano la semifinale per la quarta stagione consecutiva: sfida già decisa nel primo tempo. 

Il Bayern Monaco travolge il Porto e per la quarta stagione consecutiva conquista la semifinale
I gol di Thiago Alcántara (14) e Jérôme Boateng (21) ribaltano per la squadra di Guardiola il ko dell'andata [3-1] all’Estádio do Dragão
Robert Lewandowski realizza una bella doppietta, inframezzata dal guizzo di Thomas Müller, la cui conclusione è però deviata da Bruno Martins Indi
Il "solito" Jackson Martínez firma il gol della bandiera per i Dragões, che prima di questa sera erano imbattuti nella competizione, ma dopo l'espulsione di Marcano arriva la punizione vincente di Xabi Alonso
Il sorteggio per le semifinali è in programma venerdì a Nyon alle ore 12.00CET

Per la quarta stagione consecutiva, il FC Bayern München vola in semifinale di UEFA Champions League. Sconfitta sei giorni fa sul campo del FC Porto, la squadra di Pep Guardiola si riscatta con gli interessi nel ritorno e conquista la qualificazione: il 6-1 finale dice tutto su una sfida a senso unico.

Per ribaltare il ko [3-1] subìto all’Estádio do Dragão, contro una squadra - quella di Julen Lopetegui - fino a stasera imbattuta nella competizione, serviva una grande prestazione al Bayern. Nel ritorno dei quarti i Bavaresi sono andati addirittura “oltre”, giocando per 70 minuti una partita praticamente perfetta e archiviata già nel primo tempo, con i gol di Thiago Alcántara, Jérôme Boateng, Thomas Müller e la doppietta di Robert Lewandowski. Dopo il gol della bandiera di Jackson Martínez e l’espulsione di Iván Marcano, è arrivata la punizione di Xabi Alonso a suggellare una serata memorabile per i tedeschi.

La prima chance per la squadra di Guardiola - ancora orfana di Arjen Robben, Franck Ribéry, David Alaba e Mehdi Benatia - arriva dopo dieci minuti. Lewandowski inventa per Müller, che entra in area e calcia secco di destro: Fabiano riesce a respingere, mentre è fortunato sul tap-in dello stesso attaccante polacco che colpisce il palo.

Ben presto, però, le cose iniziano a girare dalla parte giusta per il Bayern, che dopo 14 minuti passa con un’azione tutta spagnola: sul cross dalla sinistra di Juan Bernat, Thiago Alcántara - che aveva segnato anche al Do Dragão - sceglie benissimo il tempo e insacca di testa sul primo palo.

L’1-0 galvanizza i bavaresi, che raddoppiano subito. Su un corner dalla destra, Holger Badstuber prende l’ascensore e fa la sponda per Boateng, che ancora di testa mette dentro e firma il terzo gol personale in UEFA Champions League. In poco più di venti minuti, la squadra di Guardiola riesce così a portare la qualificazione dalla sua parte. Ma è tutt’altro che sazia.

Al 27’ arriva il tris, con un’azione bellissima. Philipp Lahm affonda sulla destra, Müller serve un assist volante, sul cross del capitano, per Lewandowski che di testa in tuffo batte ancora Fabiano. Il Porto è incapace di reagire e costruire una sola azione degna di questo nome, il Bayern è spietato e al 36’, con un po’ di fortuna, colpisce ancora: Müller calcia dalla distanza e, complice la deviazione dell’olandese Bruno Martins Indi, beffa ancora un Fabiano assai poco reattivo.

Lo show nel primo tempo dei campioni di Germania, comunque, non è finito. I Bavaresi recuperano l’ennesimo pallone, ancora Müller serve Lewandowski che controlla e lascia partire un destro secco che trova l’angolino, per il “pokerissimo”: il polacco festeggia il quinto gol nell’attuale edizione della UEFA Champions League.

Julen Lopetegui, che nel primo tempo aveva inserito Ricardo al posto di Diego Reyes, si presenta nella ripresa con Rúben Neves al posto dell’evanescente Ricardo Quaresma, ma sono ancora i padroni di casa a rendersi pericolosi prima con Mario Götze, poi con la punizione di Xabi Alonso.

Il Bayern sembra in totale controllo della gara, ma con una fiammata il Porto trova il gol della bandiera. Lo realizza, quasi superfluo sottolinearlo, Jackson Martínez, che insacca di testa in tuffo sul cross di Evandro: per il colombiano è il settimo gol in UEFA Champions League. Lo stesso numero 9 dei Dragões mette i brividi poco dopo ai bavaresi con una conclusione in diagonale, fuori di un soffio.

A tre minuti dalla fine, però, il Porto resta in dieci per l’espulsione di Iván Marcano, punito per un fallo su Thiago Alcántara: la punizione di Xabi Alonso è una bellezza, finisce 6-1 per il Bayern che vola ancora una volta in semifinale. Il Porto esce con le ossa rotte dall’Allianz Arena.

©AFP/Getty Images

Thiago Alcántara festeggia il gol vantaggio del Bayern

©Getty Images

Jérôme Boateng raddoppia di testa al 21'

©AFP/Getty Images

Philipp Lahm carica i compagni

©AFP/Getty Images

Robert Lewandowski esulta dopo il 3-0

©Getty Images

Josep Guardiola istruisce il Bayern

©Getty Images

Thomas Müller dopo il gol del 4-0

©Getty Images

Robert Lewandowski a segno ancora

Ultimo aggiornamento: 27/07/16 15.27CET

http://it.uefa.com/uefachampionsleague/season=2015/matches/round=2000550/match=2014423/postmatch/report/index.html#lezione+bayern+porto

Formazioni

bayern

Bayern

porto

Porto

1
NeuerManuel Neuer (PO)
12
FabianoFabiano (PO)
3
Xabi AlonsoXabi Alonso
Goal88
3
Martins IndiBruno Martins Indi
6
Thiago AlcántaraThiago Alcántara
Goal14
Substitution90
4
MaiconMaicon
9
LewandowskiRobert Lewandowski
Goal27
Goal40
5
MarcanoIván Marcano
Yellow Card71
Red Card87
13
RafinhaRafinha
Substitution72
6
CasemiroCasemiro
17
BoatengJérôme Boateng
Goal22
7
QuaresmaRicardo Quaresma
Substitution46
18
BernatJuan Bernat
8
BrahimiYacine Brahimi
Substitution67
19
GötzeMario Götze
Substitution86
9
MartínezJackson Martínez (C)
Yellow Card38
Goal73
21
LahmPhilipp Lahm (C)
13
ReyesDiego Reyes
Substitution33
25
MüllerThomas Müller
Goal36
16
HerreraHector Herrera
Yellow Card34
28
BadstuberHolger Badstuber
Yellow Card42
30
Óliver TorresÓliver Torres

sostituti

23
ReinaPepe Reina (PO)
1
HeltonHelton (PO)
4
DanteDante
Substitution90
10
QuinteroJuan Quintero
14
PizarroClaudio Pizarro
15
EvandroEvandro
Substitution67
16
GaudinoGianluca Gaudino
17
HernâniHernâni
20
RodeSebastian Rode
Substitution72
21
RicardoRicardo
Substitution33
Yellow Card65
30
WeiserMitchell Weiser
Substitution86
36
Rúben NevesRúben Neves
Substitution46
31
SchweinsteigerBastian Schweinsteiger
99
AboubakarVincent Aboubakar

Allenatore

Josep Guardiola (ESP) Julen Lopetegui (ESP)

Arbitro

Martin Atkinson (ENG)

Assistenti

Michael Mullarkey (ENG), Stephen Child (ENG)

Quarto arbitro

Darren England (ENG)

Assistenti arbitrali aggiunti

Anthony Taylor (ENG), Craig Pawson (ENG)

Legenda:

  • RetiReti
  • AutogolAutogol
  • RigoriRigori
  • Rigori sbagliatiRigori sbagliati
  • reds_cardCartellini rossi
  • yellow_cardsCartellini gialli
  • yellow_red_cardsDoppia ammonizione
  • SostituzioneSostituzione