Il sito ufficiale del calcio europeo

Lazio bloccata da una grande

Pubblicato: Giovedì, 2 ottobre 2003, 0.56CET
Secondo Mancini l'eccellente prestazione dello Sparta conferma l'alto livello della Champions.

Statistiche partite

LazioSparta Praha

Gol segnati2
 
2
Tiri nello specchio11
 
5
Tiri fuori9
 
7
Calci d'angolo10
 
0
Fuorigioco6
 
1
Falli commessi13
 
16
Cartellini gialli0
1
Cartellini rossi0
 
0

Classifiche

 
Pubblicato: Giovedì, 2 ottobre 2003, 0.56CET

Lazio bloccata da una grande

Secondo Mancini l'eccellente prestazione dello Sparta conferma l'alto livello della Champions.

di Tom Kington, Roma

Il 2-2 interno imposto alla Lazio S.S. dall’AC Sparta Praha testimonia, per il tecnico laziale Roberto Mancini, il livello di tutte le squadre che partecipano alla UEFA Champions League.

Contenuti attinenti

Grande rimonta
La formazione capitolina ha infatti dovuto impegnarsi a fondo per recuperare i due gol di svantaggio e strappare così un pareggio prezioso. La doppietta di Simone Inzaghi dopo l’intervallo mantiene infatti la Lazio in testa al Gruppo G, dopo il rovescio interno (0-2) del Chelsea FC contro il Besiktas JK.

Girone aperto
"Il nostro pareggio è indicativo dell’equilibrio che c’è nella UEFA Champions League – ha dichiarato Mancini -. Mi sorprende però la sconfitta del Chelsea che lascia i giochi ancora aperti nel girone”.

Gol alla prima disattenzione
In ogni caso, Mancini non si spiega ancora come i suoi giocatori abbiano potuto concedere due gol agli avversari in un primo tempo dominato dalla Lazio. “È stata una gara strana. Abbiamo giocato molto bene nella prima mezzora, ma siamo stati puniti alla prima disattenzione”, ha aggiunto Mancini.

Occasioni mancate
Anche il terzino biancoceleste Massimo Oddo ha riconosciuto che la Lazio non ha meritato il doppio svantaggio. “Abbiamo giocato un gran calcio per i primi 30', ma abbiamo sprecato le occasioni che si sono presentate. Poi abbiamo regalato due gol”, ha commentato il difensore laziale.

Lazio alle corde
Nella prima mezzora di gioco, con la Lazio padrona del campo, il contributo dell’ex laziale Karel Poborský è stato limitato, ma il campione ceco ha avuto il merito di dare una svolta alla gara al 27’ crossando per Libor Sionko che batteva al volo Angelo Peruzzi. Poborský szesso ha quindi realizzato la rete del raddoppio al 35’ da distanza ravvicinata.

Poborský da applausi
"Conosciamo bene Poborský, è un grande campione che ci teneva a fare bella figura davanti ai suoi ex compagni di squadra e al suo ex pubblico – ha dichiarato il laziale Fiore -. Gli faccio i miei complimenti per la bella prestazione”.

Kotrba orgoglioso
Il tecnico dello Sparta Jirí Kotrba si è detto orgoglioso della prestazione offerta dalla sua squadra all’Olimpico. “Ma avremmo dovuto osare un pò di più nella ripresa. Lo Sparta ha comunque dimostrato stasera di non essere una buona squadra solo in patria ma di poter competere anche a livello internazionale”. I prossimi avversari dello Sparta saranno i turchi del Besiktas il 22 ottobre.

Effetto immediato
Mancini ha spiegato al termine della gara di essersi limitato ad incoraggiare i suoi nell’intervallo. Ad ogni modo, gli effetti delle parole dell’allenatore laziale negli spogliatoi sono stati immediati. Simone Inzaghi ha infatti segnato al 46’ da posizione defilata dopo una torre di Corradi. Al 61’, ancora Inzaghi si è procurato il rigore per un fallo di Petr Johana e si è incaricato lui stesso della trasformazione.

Doppietta importante
"Ho segnato due gol molto importanti ai fini del risultato finale – ha dichiarato a fine gara Inzaghi -. I due gol che abbiamo subito non rispecchiano l’andamento della gara, un peccato perché avremmo potuto vincere”.

Ultimo aggiornamento: 02/10/03 12.04CET

http://it.uefa.com/uefachampionsleague/season=2003/matches/round=1712/match=1056825/postmatch/quotes/index.html#lazio+bloccata+grande

Formazioni

lazio

Lazio

sparta praha

Sparta Praha

1
PeruzziAngelo Peruzzi (PO)
29
BlažekJaromír Blažek (PO)
4
AlbertiniDemetrio Albertini
Substitution46
3
LabantVladimír Labant
9
CorradiBernardo Corradi
4
PerglPavel Pergl
10
StankovićDejan Stanković
5
FlachbartJan Flachbart
11
MihajlovićSiniša Mihajlović
7
ZelenkaLukáš Zelenka
Substitution90+2
14
FioreStefano Fiore
8
PoborskýKarel Poborský (C)
Goal35
19
FavalliGiuseppe Favalli (C)
9
KinclMarek Kincl
Substitution82
21
S. InzaghiSimone Inzaghi
Goal46
Goal61
Substitution82
14
SionkoLibor Sionko
Goal27
Substitution87
22
OddoMassimo Oddo
15
KováčRadoslav Kováč
31
StamJaap Stam
16
HübschmanTomáš Hübschman
53
ConceiçãoSérgio Conceição
Substitution61
17
JohanaPetr Johana
Yellow Card8

sostituti

15
CasazzaFabrizio Casazza (PO)
1
KoubaPetr Kouba (PO)
5
ZauriLuciano Zauri
10
MichalíkRastislav Michalík
Substitution87
6
DaboOusmane Dabo
Substitution82
11
JežekPatrik Ježek
7
Claudio LópezClaudio López
12
KrmašPavel Krmaš
Substitution90+2
18
MuzziRoberto Muzzi
Substitution61
21
JunTomáš Jun
20
LiveraniFabio Liverani
Substitution46
22
HomolaJiří Homola
24
CoutoFernando Couto
27
Igor GlušcevicIgor Glušcevic
Substitution82

Allenatore

Roberto Mancini (ITA) Jirí Kotrba (CZE)

Arbitro

Claude Colombo (FRA)

Assistenti

Jean-Philippe Izzo (FRA), Jean-Paul Harribey (FRA)

Quarto arbitro

Jean-Marc Bonnin (FRA)

Legenda:

  • RetiReti
  • AutogolAutogol
  • RigoriRigori
  • Rigori sbagliatiRigori sbagliati
  • reds_cardCartellini rossi
  • yellow_cardsCartellini gialli
  • yellow_red_cardsDoppia ammonizione
  • SostituzioneSostituzione