Il sito ufficiale del calcio europeo

Mancini avverte l'Europa

Pubblicato: Mercoledì, 17 settembre 2003, 13.56CET
Il tecnico della Lazio ha già messo gli occhi sulla prossima fase dopo la vittoria sul Besiktas.

Statistiche partite

BeşiktaşLazio

Gol segnati0
2
Tiri nello specchio6
 
5
Tiri fuori7
 
7
Calci d'angolo6
 
3
Fuorigioco2
 
3
Falli commessi14
 
12
Cartellini gialli0
2
Cartellini rossi0
 
0

Classifiche

Legenda:

G: Giocate   
P.ti: Punti   
Ultimo aggiornamento: 11/09/2015 11:41 CET
 
Pubblicato: Mercoledì, 17 settembre 2003, 13.56CET

Mancini avverte l'Europa

Il tecnico della Lazio ha già messo gli occhi sulla prossima fase dopo la vittoria sul Besiktas.

Il tecnico della S.S. Lazio Roberto Mancini ha già messo gli occhi sulla fase a eliminazione diretta dopo che la sua squadra ha iniziato brillantemente in UEFA Champions League. I biancocelesti hanno battuto per 2-0 il Besiktas JK in una partita del Gruppo G giocata allo stadio Inönü di Istanbul.

Contenuti attinenti

"Fiducia in se stessi"
"E' troppo presto per dire chi si qualificherà per la fase successiva, ma questo è il nostro obiettivo - ha dichiarato Mancini -. Nelle ultime due settimane ci siamo preparati accuratamente per questo incontro e sono molto soddisfatto del risultato. Il nostro obiettivo è vincere ogni partita in Champions League e dopo i tre punti conquistati oggi i miei giocatori hanno ancora più fiducia in se stessi. La Lazio è più forte dell'anno scorso".

Gran forma
Entrambe le squadre sono arrivate allo scontro diretto in ottima forma. I campioni di Turchia hanno vinto tutte e cinque le prime partite della stagione e la Lazio ha iniziato il campionato di Serie A con due vittorie in altrettante partite. I laziali, poi, avevano già evidenziato il loro stato di forma, superando il SL Benfica nel preliminare di Champions League.

Solide basi
I biancocelesti, però, hanno pagato a caro prezzo la vittoria in trasferta sulla Sampdoria UC di sabato scorso. L'esperto difensore Sinisa Mihajlovic ha lasciato il campo per un colpo alla coscia e con César indisponibile per infortunio, Mancini è stato costretto a cambiare molto in difesa. Sono entrati in squadra Fernando Couto e Massimo Oddo e la "nuova" difesa ha fornito le fondamenta su cui costruire una clamorosa vittoria in trasferta. In sette precedenti trasferte di Champions League la Lazio non aveva mai vinto. A Istanbul, inoltre, per la prima volta la sua difesa non è stata battuta in una partita in Europa. "Per noi è stato estremamente importante guadagnare tre punti in una partita fuori casa", ha confermato Mancini.

Partenza a razzo
Prima della rete messa a segno di testa da Jaap Stam al 37', peraltro, la squadra turca aveva giocato alla pari con la Lazio in tutto e per tutto. Il Besiktas è partito a razzo, forse motivato anche dal desiderio di vendicare la sconfitta subita la scorsa stagione nei quarti di finale di Coppa UEFA. Nella fase iniziale Angelo Peruzzi è stato il più impegnato dei due portieri.

Grande Peruzzi
Al 13' ha effettuato la più bella parata della gara, uscendo a precipizio dalla sua area per respingere un tiro da distanza ravvicinata dell'ex milanista Federico Giunti. Quattro minuti dopo la segnatura di Stam si è ripetuto, lanciandosi in tuffo per deviare oltre il palo alla sua sinistra un rasoterra di Tümer Metin.

"Un solo errore"
In un primo tempo confuso e con poche vere occasioni da gol, la rete di Stam è giunta a sorpresa. L'olandese, completamente smarcato, ha approfittato di un raro errore della difesa del Besiktas per infilare di testa sul primo palo un corner di Stefano Fiore. L'allenatore del Besiktas Mircea Lucescu ha dichiarato: "Nel primo tempo abbiamo controllato la gara, ma abbiamo fatto un solo errore e lo abbiamo pagato".

Traversa e gol
Una volta in vantaggio, la Lazio ha cercato di tenere lento il ritmo dell'incontro e poi al 77' ha messo a segno la rete della sicurezza. C'è stato un episodio particolarmente sfortunato per i padroni di casa. Un tiro a rientrare del sostituto Sinan Kaloglu ha colpito la traversa e pochi secondi dopo Fiore ha messo al sicuro la vittoria dal lato opposto del campo.

"Molto triste"
"Nel secondo tempo abbiamo commesso molti errori - ha ammesso Lucescu -. La Lazio ha controllato la gara con il suo calcio difensivo e i miei giocatori si sono demoralizzati. Ad essere realistici, la Lazio è la favorita del nostro girone e, come squadra, noi non abbiamo abbastanza esperienza di Champions League. In campo i miei giocatori hanno fatto del loro meglio. Il risultato, più che farmi arrabbiare, mi ha reso molto triste".

Prossimo avversario il Chelsea
Lucescu avrà la possibilità di rifarsi il primo ottobre, quando la sua squadra giocherà in trasferta con il Chelsea FC. La Lazio affronterà invece l' AC Sparta Praha.

Ultimo aggiornamento: 17/09/03 14.20CET

http://it.uefa.com/uefachampionsleague/season=2003/matches/round=1712/match=1056810/postmatch/quotes/index.html#mancini+avverte+leuropa

Formazioni

beşiktaş

Beşiktaş

lazio

Lazio

1
CórdobaÓscar Córdoba (PO)
1
PeruzziAngelo Peruzzi (PO)
3
HavutçuTayfur Havutçu (C)
4
AlbertiniDemetrio Albertini
4
Ahmet YıldırımAhmet Yıldırım
7
Claudio LópezClaudio López
Substitution70
5
Ronaldo GuiaroRonaldo Guiaro
9
CorradiBernardo Corradi
Substitution83
9
PancuDaniel Pancu
10
StankovićDejan Stanković
17
DobraKaan Dobra
14
FioreStefano Fiore
Goal77
19
İbrahim Üzülmezİbrahim Üzülmez
19
FavalliGiuseppe Favalli (C)
20
GiuntiFederico Giunti
Substitution72
22
OddoMassimo Oddo
Yellow Card41
26
Ilhan MansizIlhan Mansiz
Substitution56
24
CoutoFernando Couto
30
ZagoZago
31
StamJaap Stam
Goal37
67
Tümer MetinTümer Metin
Substitution56
53
ConceiçãoSérgio Conceição
Substitution60

sostituti

22
Ramazan KursunluRamazan Kursunlu (PO)
33
SereniMatteo Sereni (PO)
2
Emre AşıkEmre Aşık
5
ZauriLuciano Zauri
10
Sergen YalçınSergen Yalçın
Substitution56
16
GiannicheddaGiuliano Giannichedda
Substitution60
Yellow Card69
11
SinanKaloglu Sinan
Substitution72
18
MuzziRoberto Muzzi
Substitution70
14
Ümit AydinÜmit Aydin
20
LiveraniFabio Liverani
Substitution83
71
Okan KoçOkan Koç
21
S. InzaghiSimone Inzaghi
77
HassanAhmed Hassan
Substitution56
23
NegroPaolo Negro

Allenatore

Mircea Lucescu (ROU) Roberto Mancini (ITA)

Arbitro

Kim Milton Nielsen (DEN)

Assistenti

Jens Larsen (DEN), Joergen Jepsen (DEN)

Quarto arbitro

Tonny Kolbech Poulsen (DEN)

Legenda:

  • RetiReti
  • AutogolAutogol
  • RigoriRigori
  • Rigori sbagliatiRigori sbagliati
  • reds_cardCartellini rossi
  • yellow_cardsCartellini gialli
  • yellow_red_cardsDoppia ammonizione
  • SostituzioneSostituzione