Vince il Benfica "brasiliano"

Se Kostas Mitroglou ha segnato il gol dell'1-0 tra Benfica e Borussia Dortmund, i veri protagonisti dell'incontro sono stati i brasiliani Luisão (500esima presenza) ed Ederson, che ha parato un rigore a Pierre-Emerick Aubameyang.

Ederson (Benfica) & Pierre-Emerick Aubameyang (Dortmund)
©Getty Images

Se Kostas Mitroglou ha segnato il gol che ha permesso al Benfica di battere il Borussia Dortmund per 1-0, i veri protagonisti dell'incontro sono stati i brasiliani.

Senza l'infortunato Jonas, la squadra di Rui Vitória è sembrata sbilanciata in un primo tempo dominato dagli ospiti ma, dopo alcune occasioni sbagliate da Pierre-Emerick Aubameyang, si è portata in vantaggio con Mitroglou su assist di Luisão al 3' della ripresa.

Luisão (Benfica)
Luisão festeggia al triplice fischio©Getty Images

"Passiamo più tempo tra di noi che in famiglia", ha detto un emozionato Luisão ai compagni dopo la partita. Il capitano del Benfica, che due giorni fa ha compiuto 36 anni, ha ispirato il gol della vittoria alla presenza numero 500 con il club. "Sono molto orgoglioso di fare parte di questo gruppo", ha aggiunto l'ex nazionale brasiliano in spogliatoio.

Ancora più elogi sono arrivati per Ederson. L'estremo difensore, 23 anni, è stato provvidenziale con diversi interventi acrobatici e un rigore neutralizzato ad Aubameyang, regalando alla sua squadra il minimo vantaggio in vista della gara di ritorno (8 marzo).

"Ederson ha giocato una gara splendida, ma è qui proprio per questo. È un portiere di altissimo livello", ha commentato Vitória. "È stato sicuramente il migliore in campo", ha aggiunto Filipe Augusto, connazionale di Ederson e al debutto in UEFA Champions League.

"Ho la stessa importanza degli altri giocatori - ha dichiarato il No1 del Benfica -. Abbiamo fatto un ottimo lavoro e meritiamo tutti i complimenti. Ho parato molto, ma non penso di essere stato un eroe. Tutti sono stati eroi e hanno contribuito alla vittoria".

Ederson ha parato il secondo rigore nel torneo dopo quello di Júnior Moraes della Dynamo Kiev nella fase a gironi. "Il segreto è rimanere concentrati e studiare attentamente il giocatore che tira dal dischetto", ha spiegato Ederson.

Il vice Ct brasiliano Sylvinho e l'allenatore dei portieri Claudio Taffarel erano in tribuna e saranno rimasti molto colpiti da Ederson. "Ha potenzialità e un grande futuro", aveva dichiarato Taffarel a proposito del portiere, a cui non dispiacerebbe seguire le orme di Luisão.

"Voglio avere una storia come la sua al Benfica, anche se è difficile al giorno d'oggi - ha concluso Ederson -. Non posso promettere niente, ma il mio obiettivo è questo".