1911960
Andy Brassell
di
Andy Brassell

Porto, una scommessa vincente?

I Dragoni hanno fallito l'aggancio alla vetta della classifica domenica, ma secondo Andy Brassell il 2-2 contro il Benfica è un'ulteriore prova del fatto che in UEFA Champions League i portoghesi saranno un pericolo per tutti.
 
 
Pubblicato: Martedì, 15 gennaio 2013, 16.29CET

Porto, una scommessa vincente?

I Dragoni hanno fallito l'aggancio alla vetta della classifica domenica, ma secondo Andy Brassell il 2-2 contro il Benfica è un'ulteriore prova del fatto che in UEFA Champions League i portoghesi saranno un pericolo per tutti.

Anche considerando la sua fama di stadio tra i più suggestivi d'Europa, domenica sera l'Estádio Sport Lisboa e Benfica era un catino letteralmente ribollente. La classica tra SL Benfica ed FC Porto è sempre una sfida da godersi fino in fondo, ma raramente si presta ad essere utilizzata per riflessioni ponderate.

Farà dunque piacere al Porto sapere che gran parte dei 60.000 spettatori presenti, indipendentemente dalla fede calcistica, ha lasciato lo stadio con l'impressione che i campioni di Portogallo saranno un osso duro per tutti nella fase ad eliminazione diretta di UEFA Champions League. Domenica le due formazioni di testa hanno conservato l'imbattibilità grazie al 2-2, ma dopo un avvio al fulmicotone - i quattro gol dell'incontro sono arrivati tutti nei primi 17 minuti - sono certamente stati gli ospiti ad impressionare maggiormente.

©AFP/Getty Images

Eliaquim Mangala esulta dopo il gol segnato domenica

Senza contare il fatto che il tecnico dei Dragoni Vítor Pereira ha dovuto rinunciare per infortunio all'ala James Rodríguez e al difensore Maicon, due pedine fondamentali. Pereira è comunque riuscito a mandare in campo una formazione agguerrita, con il difensore Eliaquim Mangala – autore del primo gol della gara – capace di farsi trovare pronto nel momento del bisogno. Forse è presto per dirlo, ma l'atmosfera che si respira ricorda molto quella dei tempi di José Mourinho e André Villas-Boas.

Il Benfica, da parte sua, non è certo stato a guardare. Il calcio sempre propositivo di Jorge Jesus ha trovato nell'ex centrocampista del Chelsea FC Nemanja Matić il suo interprete ideale e non è un caso che il gol più bello dell'incontro sia nato proprio da una sua spettacolare conclusione al volo.

Quanto fatto vedere sul campo dalle lascia prevedere che la prossima stagione anche le Aquile torneranno ad essere protagoniste in UEFA Champions League, ma ora tocca al Porto farsi onore nella massima competizione continentale per club. Il prossimo ostacolo per i Dragoni sarà il Málaga CF, che sarà di scena all'Estádio do Dragão il 19 febbraio prima della sfida a campi invertiti del 13 marzo.

http://it.uefa.com/uefachampionsleague/news/blogs/blog=ucl_blog_portugal/postid=1911960.html#porto+scommessa+vincente

Ultimo aggiornamento: 15/01/13 19.13CET
  • © 1998-2014 UEFA. Tutti i diritti riservati.
  • Le parole CHAMPIONS LEAGUE e UEFA CHAMPIONS LEAGUE, il logo e il trofeo della UEFA Champions League e i loghi della Finale di UEFA Champions League sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. Tali marchi non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy.