Il sito ufficiale del calcio europeo

Veneto, ora la Selección Catalana

Pubblicato: Venerdì, 28 giugno 2013, 17.15CET
"E' stato tutto bellissimo fino a ora, crediamo di potercela fare", ha detto l'allenatore del Veneto Fabrizio Toniutto mentre la sua squadra si prepara a giocare la finale di Coppa delle Regioni UEFA contro la Selección Catalana.
di Ben Gladwell & Jim Wirth
da Montegrotto Terme
Veneto, ora la Selección Catalana
Toni Almendros con Fabrizio Toniutto ©Sportsfile
Pubblicato: Venerdì, 28 giugno 2013, 17.15CET

Veneto, ora la Selección Catalana

"E' stato tutto bellissimo fino a ora, crediamo di potercela fare", ha detto l'allenatore del Veneto Fabrizio Toniutto mentre la sua squadra si prepara a giocare la finale di Coppa delle Regioni UEFA contro la Selección Catalana.

La finale della Coppa delle Regioni UEFA vedrà di fronte la formazione italiana e quella spagnola, e i padroni di casa del Veneto – che nel 1999 hanno vinto la prima Coppa delle Regioni UEFA battendo gli spagnoli del Madrid 3-2 dopo i supplementari in finale – non danno niente per scontato. "Le aspettative su di noi sono molto alte, ma siamo molto, molto, molto umili e con i piedi ben piantati per terra; sappiamo sarà una partita durissima", ha detto Toniutto a UEFA.com.

Il compito di Toniutto sarà più duro data la squalifica di Franco Ballarini, capocannoniere delle finali con quattro reti, ma spera che la cosa ispiri il resto della squadra. "Franco è molto deluso, ma diciamo che mi aspetto che il resto della squadra risponda e si unisca per darci quel qualcosa in più che Franco ci ha dato fino a ora", ha detto l'allenatore. "E' un giocatore che dà tutto. Vogliamo vincere per lui.

"Penso che lo stile di gioco di queste due squadre farà sì che sarà una finale di alto livello, perché a tutte e due piace giocare un bel calcio", ha aggiunto. "Abbiamo seguito i progressi della Selección Catalana qui e sappiamo sarà una finale spettacolare che renderà giustizia al prestigio di questo torneo. Tutte le previsioni di prima del torneo dicevano che sarebbero arrivati in finale, e così è stato".

In ogni caso, se i progressi della Selección Catalana erano ampiamenti previsti, il tecnico Toni Almendros sa che non era facile essere all'altezza delle aspettative. "E' stata molto dura ma abbiamo raggiunto il nostro primo obiettivo", ha detto a UEFA.com. "Tutte le squadre hanno mostrato un livello straordinario per gli amatori. Erano chiaramente qui perché sono le squadre migliori d'Europa. La strada per la finale è stata tortuosa".

Il Veneto sarà però un avversario ostico da debellare, e Almendros lo sa bene. "Passano come fossero un tornado e hanno segnato sei gol qui subendone solo uno - e su rigore", ha detto. "Sono forti e noi li abbiamo studiati da vicino ma anche noi abbiamo i nostri punti di forza e possiamo batterli".

Quanto ci vorrà è un'altra questione. La finali di Coppa delle Regioni UEFA sono notoriamente molto equilibrate; solo quattro delle prime sette si sono chiuse nei 90 minuti, e il margine di vittoria in finale non è mai stato superiore al singolo gol. Il successo della Spagna per 6-5 ai rigori contro l'Italia nella semifinale della Confederations Cup FIFA di giovedì può forse far prevedere come andrà la partita di Abano Terme. "E' una possibilità concreta", ha ammesso Almendros. "Potrebbe chiudersi ai rigori".

Ultimo aggiornamento: 28/06/13 18.18CET

http://it.uefa.com/regionscup/news/newsid=1968008.html#veneto+seleccion+catalana