Il sito ufficiale del calcio europeo

Pozioni magiche e alchimie vincenti

Pubblicato: Venerdì, 15 febbraio 2013, 17.20CET
Sulla scia dell'entusiasmo dopo l'impresa di Glasgow, la Juventus cerca di confermarsi nel posticipo di sabato contro la Roma "Gli elogi non ci distrarranno", afferma Conte. Il tecnico dei giallorossi: "Occasione irripetibile".
di Alessandro Massimo
da Milano
Pozioni magiche e alchimie vincenti
Dopo il successo a Glasgow, la Juventus si prepara ad affrontare la Roma in campionato ©Getty Images
Pubblicato: Venerdì, 15 febbraio 2013, 17.20CET

Pozioni magiche e alchimie vincenti

Sulla scia dell'entusiasmo dopo l'impresa di Glasgow, la Juventus cerca di confermarsi nel posticipo di sabato contro la Roma "Gli elogi non ci distrarranno", afferma Conte. Il tecnico dei giallorossi: "Occasione irripetibile".

Vincere fa bene, i brividi del Celtic Park ne sono un’inconfondibile riprova. La Juventus sembra non poterne fare a meno, di vincere e stupire. Stupore che traspare dalle parole di Antonio Conte alla vigilia del big match contro l’AS Roma, una sfida che arriva a pochi giorni di distanza dal brillante successo negli ottavi di UEFA Champions League a Glasgow contro il Celtic.
 
“Abbiamo fatto passi straordinari, dai settimi posti allo scudetto, fino alla Champions”, spiega il tecnico bianconero. “Cose che non sfuggono a chi ci guarda, in Italia o all' estero. Questo ci deve dare grande forza e grande orgoglio. In Italia la percezione della Juve è cambiata: in un anno siamo diventati un esempio per tutti.”.
 
Con il morale alle stelle, la Juventus capolista è chiamata a confermarsi ancora una volta contro un avversario che vive un momento ben poco gratificante. Ma Conte non si fida della Roma: “E’ una partita ad alto indice di difficoltà, gli elogi non ci distrarranno. Loro sono una squadra partita per lottare per i vertici della classifica che ha grandissimi valori tecnici e contro di noi troverà grandi stimoli”, ha sottolineato.
 
La partita giusta da cui ripartire per i Giallorossi, indubbiamente un’occasione da sfruttare al meglio per non sprofondare. Ne è consapevole il neo-tecnico Aurelio Andreazzoli: “Questa partita vale come le altre perché porta tre punti, ma certo affrontare la Juve adesso è per noi un'occasione irripetibile che non mancheremo almeno sotto il profilo della competitività".
 
Sono 21 i punti di differenza tra le due squadre, un abisso, ma il 59enne, subentrato al posto di Zdeněk Zeman, è convinto che “la sfida non sia impari come dicono i numeri e i valori delle due squadre non rispecchino la classifica”. A caccia di motivazioni extra dai suoi, Andreazzoli si sofferma sull’antidoto adottato in questi primi dieci giorni di lavoro a Trigoria.” Ho lavorato particolarmente a livello psicologico”, ha rivelato. “Purtroppo se avessimo ottenuto il risultato che meritavamo con la Sampdoria, adesso non parleremmo di mancanza di autostima. E’ un gruppo di ragazzi che danno la massima disponibilità quindi con loro faremo bene”.
 
Gruppi da ricompattare e gruppi già collaudati, la via del successo riscopre le fondamenta e il suo segreto nell'entusiamo e nella fiducia in se stessi, presupposti inoppugnabili dell'arte di vincere.

Ultimo aggiornamento: 15/02/13 18.38CET

Informazioni collegate

Profili allenatori
Federazioni nazionali
Profili squadre

http://it.uefa.com/memberassociations/association=ita/news/newsid=1920711.html#pozioni+magiche+alchimie+vincenti

  • © 1998-2014 UEFA. Tutti i diritti riservati.
  • La parola UEFA, il logo UEFA e tutti i marchi che si riferiscono a competizioni UEFA, sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. Tali marchi non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy.