Il sito ufficiale del calcio europeo

Gol verdi in Serie A

Pubblicato: Lunedì, 28 gennaio 2013, 11.40CET
Undici dei 29 gol realizzati durante la 22esima giornata portano la firma di giocatori nati dopo il 1990. Dal poker di Icardi alla rete di Muriel pronto a volare dopo l'infortunio.
di Paolo Menicucci
Gol verdi in Serie A
Mauro Icardi (UC Sampdoria) ©Getty Images
Pubblicato: Lunedì, 28 gennaio 2013, 11.40CET

Gol verdi in Serie A

Undici dei 29 gol realizzati durante la 22esima giornata portano la firma di giocatori nati dopo il 1990. Dal poker di Icardi alla rete di Muriel pronto a volare dopo l'infortunio.

Undici dei 29 gol realizzati durante la 22esima giornata portano la firma di giocatori nati dopo il 1990 – dopo i Mondiali delle notte magiche - a dimostrazione che in Serie A questa stagione si punta davvero sui giovani.

Grande mattatore della giornata è Mauro Icardi, classe 1993, autore addirittura di un poker contro il Pescara Calcio. L’attaccante di origini argentine, già giustiziere di Genoa CFC e Juventus, è riuscito in un’impresa che all’UC Sampdoria mancava dal 2 aprile del 1961 quando Sergio Brighenti segnò quattro gol all’FC Internazionale Milano.

“Questo è un passo in più per la mia carriera, una grande emozione – ha detto l’attaccante -. I quattro gol in Serie A? Una grande emozione, specialmente perché ho 19 anni. La nazionale italiana? Io sono argentino ma fanno piacere i complimenti di [Cesare] Prandelli. Non si sa mai".

Per i blucerchiati a segno anche Pedro Obiang, centrocampista spagnolo classe 1992 con origini della Guinea Equatoriale. Se sono cinque su sei i ‘gol giovani’ al Luigi Ferraris, anche al Dall’Ara di Bologna non si è scherzato: nel pirotecnico 3-3 tra felsinei e AS Roma a segno Manolo Gabbiadini per i padroni di casa, e Alessandro Florenzi e Panagiotis Tachtsidis per gli ospiti. Tutti nati nel 1991.

Per Stephan El Shaarawy il discorso è diverso. L’attaccante dell’AC Milan è un classe 1992 ma i suoi gol non stupiscono più: con quello della vittoria contro l’Atalanta BC è arrivato a quota 15 in 22 partite questa stagione. L’assist è invece arrivato dal 18enne francese M'Baye Niang.

Sembra un bomber consumato anche Alberto Paloschi, il rapace attaccante dell’AC Chievo Verona che ha firmato il colpo in casa della S. S. Lazio sabato. E’ nato nel 1990 ma sono passati quasi cinque anni dal suo primo gol in Serie A quando indossava la maglia dell’AC Milan.

Rientrato da un brutto infortunio, Paloschi ha già segnato sei gol in nove partite con il Chievo questa stagione. Reduce da un brutto infortunio anche Luis Muriel, attaccante colombiano dell’Udinese Calcio classe 1991 che domenica ha deciso la partita contro l’AC Siena. “Sono contento, ma resto con i piedi per terra pensando a fare meglio ogni giorno”, ha detto quello che in tanti considerano il nuovo Ronaldo.  La promozione a pieni voti arriva da uno che di gol se ne intende: “Tra due anni sarà un top player”, il giudizio di Antonio Di Natale.

Ultimo aggiornamento: 28/01/13 14.47CET

Informazioni collegate

Federazioni nazionali
Profili squadre

http://it.uefa.com/memberassociations/association=ita/news/newsid=1914471.html#gol+verdi+serie+a

  • © 1998-2014 UEFA. Tutti i diritti riservati.
  • La parola UEFA, il logo UEFA e tutti i marchi che si riferiscono a competizioni UEFA, sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. Tali marchi non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy.