Il sito ufficiale del calcio europeo

Vola la Viola, il Cagliari blocca l'Inter

Pubblicato: Domenica, 18 novembre 2012, 3.55CET
I Nerazzurri non vanno oltre il pari contro i sardi e restano a quattro punti dalla Juventus. La Fiorentina vince 4-1 contro l’Atalanta e si porta al terzo posto in classifica. Il Derby della Lanterna va alla Sampdoria.
Vola la Viola, il Cagliari blocca l'Inter
Gonzalo Rodríguez esulta dopo essere andato a segno contro l'Atalanta ©Getty Images
Pubblicato: Domenica, 18 novembre 2012, 3.55CET

Vola la Viola, il Cagliari blocca l'Inter

I Nerazzurri non vanno oltre il pari contro i sardi e restano a quattro punti dalla Juventus. La Fiorentina vince 4-1 contro l’Atalanta e si porta al terzo posto in classifica. Il Derby della Lanterna va alla Sampdoria.

L’FC Internazionale Milano fallisce la possibilità di avvicinarsi alla vetta, facendosi fermare sul 2-2 dal Cagliari Calcio a San Siro. Quinta vittoria consecutiva per l’ACF Fiorentina, che sconfigge nettamente l’Atalanta BC e appaia l’SSC Napoli al terzo posto. Il Calcio Catania batte 2-1 l’AC Chievo Verona e si porta al sesto posto, mentre l’Udinese Calcio viene ripreso proprio nel finale dal Parma FC.L’UC Sampdoria vince per 3-1 il Derby contro il Genoa CFC e lascia la zona retrocessione, mentre i Grifoni sono ora ultimi in classifica.

A San Siro la gara sembrava mettersi in discesa per i Nerazzurri, che al 10' passano a condurre grazie all’ormai collaudata intesa tra Antonio Cassano e Rodrigo Palacio. Il talento barese regala un assist al bacio per il numero 8 interista, che realizza con un perfetto colpo di testa. La squadra di Andrea Stramaccioni, però, lascia il possesso palla al Cagliari, che sfiora il pari in almeno tre occasioni costringendo Samir Handanovič agli straordinari. I sardi trovano il pari nel finale della prima frazione: Andrea Cossu crossa dalla trequarti, tagliando fuori i difensori di casa e trovando Marco Sau pronto alla deviazione in spaccata.

La ripresa vede gli ospiti trovare l’inattesi vantaggio ancora con Sau, che raccoglie la respinta del palo sulla rovesciata di Mauricio Pinilla e dopo aver dribblato due difensori firma il 2-1. I Nerazzurri si riversano nell’area sarda e dopo numerose occasioni fallite, riescono a trovare il pari grazie all’autogol di Davide Astori, che all’82’ insacca nella propria porta sul cross di Ricardo Álvarez. Nel finale proprio Astori e Micheal Agazzi sono protagonisti di due salvataggi sulla linea di porta, che consentono agli ospiti di portare a casa un punto e costringono l'Inter al primo pari stagionale.

A Firenze i padroni di casa riescono a sfruttare al meglio i calci piazzati e dopo il primo tempo sono già in vantaggio 3-1. Il primo gol per i Viola arriva su una punizione calciata da Manuel Pasqual, che trova pronto Gonzalo Rodríguez a realizzare di sinistro da pochi passi. Nella parte centrale del primo tempo i bergamaschi crescono e dopo due chance fallite da German Dènis trovano il pari in mischia con con Giacomo Bonaventura. Prima dell'intervallo, però, si scatena Alberto Aquilani, che prima realizza con un perfetto calcio di punizione, poi firma il 3-1 con un tocco ravvicinato sul corner di Borja Valero. Con l’Atalanta in dieci per l’espulsione di Luca Cigarini, autore di un fallo da ultimo uomo su Jaime Cuadrado, i Viola controllano la gara e nel secondo tempo trovano il poker con Luca Toni.

Al Luigi Ferraris è il primo tempo è un autentico dominio blucerchiato. Dopo un primo tentativo in contropiede di Ciro Immobile, il pallino del gioco passa alla Sampdoria, che trova il gol al 16’ grazie ad Andrea Poli. Il centrocampista doriano riesce ad agganciare il tiro di Enzo Maresca a centro area e a battere Sébastien Frey con un preciso interno destro. La Doria continua ad attaccare e al 36’ trova il raddoppio: Emmanuel Icardi se ne va sul filo del fuorigioco e prova il diagonale da posizione defilata, Frey riesce a respingere, ma la sfera finisce tra i piedi di Cesare Bovo che nel tentativo di liberare l’area infila incredibilmente la propria porta. Nel finale di tempo i Blucerchiati hanno addirittura tre occasioni per andare sul 3-0, ma sia Icardi che Gianni Munari si fanno ipnotizzare dall’estremo difensore genoano.

Nel secondo tempo entra in campo tutto un altro Genoa. I Rossoblu sfiorano il pareggio prima con Immobile, poi con una bella girata di Marco Borriello che viene controllata da Sergio Romero. Il Grifone riesce ad accorciare le distanze al 27’ con Immobile, che dopo un batti e ribatti in area a seguito di un corner, riesce a controllare e a ribadire in rete da pochi passi. La squadra di Del neri cinge d’assedio l’area avversaria e al 33’ va vicina il pareggio con un destro di Juan Vargas, che sfiora il palo di Romero. Il Genoa le prova tutte, ma lasciano grandi spazi per il contropiede blucerchiato, così all’87’arriva il terzo gol per gli uomini di Ferrara, con Icardi che sfrutta il perfetto assist di Fernando Tissone e batte Frey in uscita.

Al Massimino il Catania gioca un primo tempo tutto all’attacco, ma non riesce a scardinare la difesa clivense, fallendo sempre l’appuntamento con il gol. Così a decidere la gara in favore degli etnei è la doppietta di Sergio Almirón, che segna di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo e con un bel destro a giro da dentro l’area. Inutile in pieno recupero il gol di Marco Andreolli per i veronesi.

E’ il solito Antonio Di Natale a portare in vantaggio l’Udinese al Friuli: il centravanti campano scatta sul filo del fuorigioco e batte Antonio Mirante in uscita, con un perfetto pallonetto. Per il capitano dei Bianconeri è il 161esimo gol in Serie A. In apertura di ripresa il Parma trova il pari con il primo gol in campionato di Marco Marchionni, che realizza dopo una bella combinazione con Amauri. Dopo solo cinque minuti però, i padroni di casa tornano di nuovo il vantaggio con Roberto Pereyra, abile a ribattere in rete sulla corta respinta di Mirante. La squadra di Roberto Donadoni non demorde e proprio nei minuti finali trova il pareggio con Raffaele Palladino, che sul perfetto assist in profondità di Marco Parolo, batte Željko Brkić con un morbido pallonetto.

Netto successo per il Bologna FC, che domina la sfida salvezza contro l’US Città di Palermo, agguantando i siciliani in classifica. Ad aprire le marcature per i Felsinei è il gran gol di Alberto Gilardino: controllo al volo di tacco al limite dell’area e gran diagonale di destro. Le altre due reti emiliane arrivano entrambe su rigore e sono firmate da Manolo Gabbiadini e Alessandro Diamanti. Nei rosanero da segnalare le espulsioni del portiere Samir Ujkani, di Édgar Barreto e di Carlos Labrín, mentre nel finale viene espulso anche Saphir Taider per i padroni di casa.

Nonostante le molte occasioni fallite da Emanuele Calaiò, l’AC Siena riesce ad avere la meglio sul Pescara Calcio e ad abbandonare l’ultima posizione in classifica. A decidere la gara in favore dei toscani il gol di Francesco Valiani al 31’. Il centrocampista Bianconero realizza con un bel sinistro al volo, dopo aver eluso il fuorigioco abruzzese. Al 43' Ante Vukusic fallisce un calcio di rigore facendosi ipnotizzare da Gianluca Pegolo, mentre nel finale gli ospiti restano in nove per le espulsioni di Marco Capuano e Damiano Zanon.

Ultimo aggiornamento: 19/11/12 2.03CET

Risultati

Serie A 2012/13

Matches
CasaFuori casa
Ultimo aggiornamento: 14/05/2013 09:44 CET

18/11/2012

SampdoriaSampdoria3-1GenoaGenoa

Poli 16, Bovo 36 (a.g.), Icardi 88

Immobile 73

Città: Genova

18/11/2012

UdineseUdinese2-2ParmaParma

Di Natale 9, Pereyra 50

Marchionni 46, Palladino 89

Città: Udine

18/11/2012

BolognaBologna3-0PalermoPalermo

Gilardino 22, Gabbiadini 44 (P), Diamanti 48 (P)

Città: Bologna

18/11/2012

InternazionaleInternazionale2-2CagliariCagliari

Palacio 10, Astori 82 (a.g.)

Sau 43, 66

Città: Milano

18/11/2012

FiorentinaFiorentina4-1AtalantaAtalanta

Gonzalo Rodríguez 5, Aquilani 42, 45+2, Toni 49

Bonaventura 32

Città: Firenze

18/11/2012

SienaSiena1-0PescaraPescara

Valiani 31

Città: Siena

18/11/2012

CataniaCatania2-1ChievoChievo

Sergio Almirón 51, 85

Andreolli 90+3

Città: Catania

17/11/2012

NapoliNapoli2-2MilanMilan

Inler 4, Insigne 30

El Shaarawy 44, 82

Città: Napoli

17/11/2012

JuventusJuventus0-0LazioLazio

Città: Torino

Classifiche

*Atalanta BC: 2 punti di penalizzazione
*Torino FC: 1 punti di penalizzazione
*UC Sampdoria: 1 punti di penalizzazione
*AC Siena: 6 punti di penalizzazione
Ultimo aggiornamento: 14/05/2013 09:44 CET

Informazioni collegate

Profili giocatori
Federazioni nazionali
Profili squadre

http://it.uefa.com/memberassociations/association=ita/news/newsid=1893741.html#vola+viola+cagliari+blocca+linter

  • © 1998-2014 UEFA. Tutti i diritti riservati.
  • La parola UEFA, il logo UEFA e tutti i marchi che si riferiscono a competizioni UEFA, sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. Tali marchi non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy.