Il sito ufficiale del calcio europeo

Baroš torna a casa

Pubblicato: Lunedì, 25 febbraio 2013, 10.11CET
L'ex attaccante di Liverpool e Galatasaray è tornato in Repubblica Ceca, nelle file del suo primo club, il Baník Ostrava. "Ho provato un'emozione fortissima. Non mi capitava da tempo", ha confessato il capocannoniere di UEFA EURO 2004.
di Ondřej Zlámal
da Ostrava
Baroš torna a casa
Milan Baroš (FC Baník Ostrava) ©Martin Sekanina
Pubblicato: Lunedì, 25 febbraio 2013, 10.11CET

Baroš torna a casa

L'ex attaccante di Liverpool e Galatasaray è tornato in Repubblica Ceca, nelle file del suo primo club, il Baník Ostrava. "Ho provato un'emozione fortissima. Non mi capitava da tempo", ha confessato il capocannoniere di UEFA EURO 2004.

"Sono tornato a casa”. Milan Baroš si è presentato con queste parole sabato prima di indossare di nuovo la maglia dell'FC Baník Ostrava. Migliaia di persone hanno salutato il ritorno dell'acclamato ex attaccante di Liverpool FC e Galatasaray AŞ prima del pareggio senza reti contro l'SK Dynamo České Budějovice.

Sono trascorsi 11 anni da quando lasciò il club, ma i tifosi del Baník non si sono dimenticati del loro beniamino, e lo hanno accolto con una suggestiva coreografia a comporre un enorme mosaico raffigurante la sua maglia numero 27. Vincitore della UEFA Champions League nel 2004/05, Baroš è entrato in campo al 69' salutato dal boato del pubblico, che aveva cantato il suo nome ben prima del suo ingresso.

"E' stato fantstico. E' un grande stimolo – ha dichiarato il 31enne attaccante, capocannoniere di UEFA EURO 2004 con cinque reti con la Repubblica Ceca -. Il pubblico ci ha sostenuto per tutta la partita. A loro va il mio ringraziamento. La prossima volta speriamo di regalare una vittoria”.

A dispetto della sua vasta esperienza internazionale, Baroš non ha nascosto le forti emozioni provate dalla panchina. "Nel primo tempo avevo le farfalle nello stomaco. Non mi succedeva da tempo. Vuol dire che mi diverto ancora al 100% a giocare al calcio”, ha spiegato Baroš, che quest'anno non aveva ancora giocato una partita ufficiale.

Baroš ha accettato di destinare i suoi guadagni al Baník al settore giovanile del club. Al momento non è ancora pronto per giocare una partita dall'inizio. "Avevamo concordato con l'allenatore che sarei entrato negli ultimi 25 minuti. Per recuperare la condizione fisica, mi allenerò spesso due volte al giorno nelle prossime settimane. Dipenderà da come reagirà il fisico a questo carico di lavoro per sapere quando potrò giocare 90 minuti. Spero presto”.

Il Baník naviga attualmente nelle zone basse della classifica, ma Baroš spera di risollevare gli animi. "Abbiamo bisogno di uno scatto psicologico, di vincere qualche partita e di uscire dalla zona retrocessione. Sono sicuro che questa squadra ha le qualità per farlo”. Il portiere Michal Bárta , 23 anni, già ne sente l'effetto. "E' un grande stimolo per noi giovani condividere lo spogliatoio con Milan Baroš. Prestiamo molta attenzione a ogni suo consiglio”.

Martin Pulpit, intanto, chiede pazienza ai tifosi. "Già vedendolo allenarsi questa settimana abbiamo visto le qualità di Milan, ma dopo un lungo stop ha bisogno di tempo – tre o quattro partite – per tornare quello che i tifosi ricordano”. Al tecnico farebbe comodo un recupero più rapido, visto che il prossimo impegno è contro l'FC Viktoria Plzeň, capolista del torneo ceco e in corsa in UEFA Europa League.


Ultimo aggiornamento: 04/04/14 19.09CET

Informazioni collegate

Profili giocatori
Federazioni nazionali
Profili squadre

http://it.uefa.com/memberassociations/association=cze/news/newsid=1924759.html#baros+torna+casa

  • © 1998-2014 UEFA. Tutti i diritti riservati.
  • La parola UEFA, il logo UEFA e tutti i marchi che si riferiscono a competizioni UEFA, sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. Tali marchi non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy.