Risoluzione PFSC sulle scommesse

La famiglia del calcio europeo ha formalizzato una risoluzione per chiedere un supporto governativo in tema di scommesse in seguito alla riunione del Consiglio Strategico per il Calcio Professionistico svoltasi giovedì.

Il Consiglio Strategico per il Calcio Professionistico UEFA
Il Consiglio Strategico per il Calcio Professionistico UEFA ©UEFA.com

La riunione del Consiglio Strategico per il Calcio Professionistico svoltasi giovedì a Nyon ha originato una posizione comune in merito al tema delle scommesse.

In particolare, il Consiglio Strategico per il Calcio Professionistico:

• caldeggia un ulteriore rafforzamento degli sforzi comuni volti a prevenire e combattere le combine, in linea con la Risoluzione adottata dal Consiglio Strategico per il Calcio Professionistico il 27 agosto 2010 a Montecarlo

• ricorda che la stabilità del movimento dipende dalla redistribuzione degli introiti commerciali derivanti dal calcio professionistico a favore del calcio di base

• esprime preoccupazione in merito al crescente utilizzo non autorizzato delle competizioni calcistiche a scopo di scommesse

• ritiene che gli organizzatori delle competizioni e i club dovrebbero detenere i diritti, incluse le proprietà intellettuali, in modo che detti eventi possano essere sfruttati dalle agenzie di scommesse in cambio di un compenso

• ricorda che detto compenso sarebbe essenziale per finanziare il calcio di base, oltre che per combattere il fenomeno delle combine e quello delle frodi sportive

• in linea con le recenti iniziative della Commissione Europea, del Parlamento Europeo, del Consiglio d'Europa e di alcune autorità nazionali, invita le autorità politiche ad adottare misure concrete a livello nazionale e/o europeo per combattere il problema e garantire al calcio il giusto ritorno finanziario

Il Consiglio Strategico per il Calcio Professionistico è formato da rappresentanti eletti dei quattro principali portatori di interesse nel calcio professionistico europeo: i club, attraverso l'associazione club europei (ECA); le leghe calcio, attraverso le Leghe Europee Calcio Professionistico (EPFL); i giocatori, attraverso la FIFPro Divisione Europa e la UEFA, organo di governo del calcio europeo. Il consiglio esamina temi di importanza strategica per il calcio professionistico in Europa e informa il Comitato Esecutivo UEFA di conseguenza.