Si avvera un sogno per i bambini di Skopje

Un gruppo di bambini non udenti di Skopje ha vissuto una serata indimenticabile partecipando alla cerimonia di apertura della Supercoppa UEFA e incontrando i giocatori.

I giocatori del Real Madrid imparano la lingua dei segni dai bambini
I giocatori del Real Madrid imparano la lingua dei segni dai bambini ©UEFA

Un gruppo di bambini non udenti di Skopje ha vissuto un momento irripetibile partecipando alla cerimonia di apertura della Supercoppa UEFA e incontrando i giocatori.

Prima della gara tra Real Madrid del Manchester United, alcuni bambini della scuola per l'istruzione secondaria e la riabilitazione DUCOR Partenija Zografski è sceso in campo per cantare la canzone dei Coldplay "A Sky Full of Stars" nella lingua dei segni.

I bambini durante la cerimonia di apertura
I bambini durante la cerimonia di apertura©UEFA

La performance, eseguita insieme al coro delle voci bianche di Skopje e organizzata dalla UEFA Foundation for Children, ha ribadito che è necessario integrare i bambini con disabilità all'interno della società. 

Alla vigilia della partita, i giovani hanno potuto incontrare e interagire con i giocatori di entrambe le squadre, che a loro volta sono rimasti molto colpiti: "È stato un vero privilegio vedere l'entusiasmo di questi ragazzi. Con la loro bravura, hanno fatto capire che il duro lavoro paga", ha dichiarato Juan Mata del Manchester United.

I giocatori del Manchester United si cimentano con la lingua dei segni
I giocatori del Manchester United si cimentano con la lingua dei segni©UEFA

"Questi ragazzi hanno sempre il sorriso; è stato divertente provare qualcosa di nuovo e imparare un po' di lingua dei segni", ha aggiunto Mata. 

Isco, che con un gol nel secondo tempo ha contribuito alla vittoria al Real, è d'accordo: "Questi bambini sono stati un'ispirazione - ha commentato -. È giusto che abbiano un palcoscenico per far vedere quello che sanno fare a un pubblico più grande".

L'emozione prima di scendere in campo
L'emozione prima di scendere in campo©UEFA

"È bello poter ridare qualcosa ai ragazzi - ha aggiunto Isco -, ma è anche interessante imparare da loro".

I più giovani hanno condiviso un'esperienza indimenticabile. Ecco quello che hanno detto sul loro grande momento: 

E' stato davvero un grande evento, e ancora non posso crederci. Amo la UEFA!
Samir Chehovich (18)

Sono ancora agitata, non posso crederci! E' stato entusiasmante, sono molto orgogliosa e felice.
Feijma Ajvaz (18)

Allenamento, prove, incontro con i giocatori, cerimonia di apertura ... tutto è stato un'avventura. Ci hanno visti in tutto il mondo. Sono felice!
Ivana Trajlova (14)

E' stato un momento molto bello. La gente intorno a noi è stata molto gentile, tutto è stato perfetto. 
Sara Vladeva (17)

Sono felice ed entusiasta. Voglio che accada di nuovo. Voglio ancora dire grazie a tutti.
Enis Asipov (12)

Una memorabile cerimonia a Skopje
Una memorabile cerimonia a Skopje©UEFA

Ier ero agitata e il mio cuore batteva forte. Volevo facessimo la migliore performance possibile. Sono molto felice che una cosa così bella sia capitata a noi. Ti voglio bene UEFA! 
Serpil Demirova (17) 

In alto