Relazione scientifica indipendente condanna uso materiale pirotecnico negli stadi

Un nuovo studio indipendente ha dimostrato inequivocabilmente che ci sono rischi seri per la salute e la sicurezza derivanti dall'uso di materiale pirotecnico in prossimità di altre persone negli stadi.

Un nuovo studio indipendente ha dimostrato i rischi che si corrono con l'utilizzo di materiale pirotecnico negli stadi
Un nuovo studio indipendente ha dimostrato i rischi che si corrono con l'utilizzo di materiale pirotecnico negli stadi ©Getty Images for UEFA

Un nuovo studio scientifico indipendente ha dimostrato inequivocabilmente che ci sono gravi rischi per la salute e per la sicurezza derivanti dall'uso di materiale pirotecnico in prossimità di altre persone negli stadi di calcio. Inoltre non si può definire nessun materiale pirotecnico sicuro nelle aree degli stadi dove vi siano presenti degli spettatori. 

Lo studio, commissionato dalla UEFA e dal Football Supporters Europe (FSE), portato avanti dal Dottor Tom Smith con l'assistenza di altri esperti indipendenti internazionali, conclude che:

  • Ci sono rischi significativi per la salute e la sicurezza derivanti dall'uso di materiale pirotecnico in prossimità di altre persone e in violazione delle distanze di sicurezza specificate negli articoli pirotecnici stessi.
  • Che l'uso di materiale pirotecnico mette in serio pericolo la salute e la sicurezza degli utenti - dai tifosi, al personale di servizio dello stadio e di emergenza, ai giocatori e arbitri.
  • Che tutti i materiali pirotecnici riportano una 'distanza di sicurezza' per buone ragioni e che tale distanza superi ampiamente la dimensione di uno spalto affollato o di uno stadio
  • Che non è pertanto sicuro utilizzare materiale pirotecnico nelle aree riservate agli spettatori negli stadi di calcio.

Tra i rischi legati alla sicurezza e alla salute identificati dalla relazione ci sono: ustioni a pelle e abiti, incendi alle strutture, possibilità di innescare esplosioni che coinvolgano persone e strutture, intossicazioni da fumo o effetti tossici in generale, impatto diretto su testa e occhi, rischi per vista e udito, ed effetto panico.

La relazione inoltre sottolinea che ci dovrebbe essere una revisione dei metodi e della formazione per affrontare il materiale pirotecnico all'interno degli stadi. Il messaggio è chiaro e dice che il materiale pirotecnico deve essere gestito esclusivamente da personale qualificato ed equipaggiato.

Parlando della relazione, Michael van Praag, presidente del Gruppo di Lavoro UEFA sui materiali pirotecnici, ha detto: "L'uso di materiale pirotecnico è stato segnalato in oltre il 25% delle partite di competizioni UEFA. Questa nuova relazione prova una volta e per tutte che non c'è spazio negli stadi per i materiali pirotecnici. Il report afferma che i materiali pirotecnici sono a tutti gli effetti degli esplosivi e che non esiste un modo d'uso sicuro in spazi così ristretti come gli spalti degli stadi".

"La UEFA sta lavorando per aiutare le federazioni nazionali a fare il possibile per ridurre il rischio e i danni che possono causare i materiali pirotecnici. Ciò significa lavorare insieme e in maniera efficace per impedire il loro uso negli stadi".

Van Praag ha aggiunto: "La UEFA sa che in alcune nazioni il materiale pirotecnico viene visto come parte della cultura delle tifoserie. Difficilmente i tifosi cambieranno le loro abitudini in una notte, ma il messaggio di questa relazione è chiaro: l'uso del materiale pirotecnico è un pericolo per la salute, per la sicurezza e per la vita stessa dei tifosi".

"La gente deve capire che le misure progettate per contrastare l'uso di materiale pirotecnico sono fatte per proteggere la loro salute e sicurezza, e non dovrebbero essere viste come un attacco alla cultura dei tifosi".

Oltre ad assistere le federazioni nazionali e i club, la UEFA lavorerà col Consiglio Europeo e con l'Unione Europea per sviluppare e fornire un approccio integrato multi-agenzia per prevenire e contrastare l'uso del materiale pirotecnico negli stadi di calcio a livello europeo, nazionale e locale.

La nuova Convenzione Europea del 2016 (Consiglio Europeo) dedicata alla sicurezza fornirà le basi per questo approccio multi-agenzia.

La UEFA lavorerà inoltre con i partner internazionali per incoraggiare le autorità ad assicurare che verranno messe in atto delle sanzioni efficaci per prevenire e penalizzare l'uso di materiale pirotecnico negli stadi. Queste misure saranno destinate a chi usa materiale pirotecnico ma anche a chi asseconderà il loro uso negli stadi, e non a tifosi o tifoserie organizzate in generale.  

LEGGI QUI LA RELAZIONE COMPLETA