La UEFA squalifica sei giocatori maltesi U21 per combine

L'organo di Controllo, Etica e Disciplina della UEFA ha squalificato sei calciatori della nazionale maltese Under 21 per reati di combine.

©UEFA

L'organo di Controllo, Etica e Disciplina della UEFA ha squalificato sei giocatori della nazionale Under 21 maltese (due dei quali a vita) per il reato di combine.

La UEFA ha avviato indagini disciplinari nei confronti di sette calciatori della nazionale maltese Under 21 per aver presumibilmente violato diverse disposizioni dell'Articolo 12 dei Regolamenti Disciplinari (RD) UEFA in relazione a possibili reati di combine. Le indagini riguardavano due partite del Campionato Europeo Under 21 UEFA 2017 giocate da Malta contro Montenegro (23 marzo 2016) e Repubblica Ceca (29 marzo 2016).

Il 14 e il 15 dicembre 2017, l'organo di Controllo, Etica e Disciplina della UEFA ha tenuto le udienze per esaminare i casi di ogni persona presumibilmente coinvolta in attività di combine.

Oggi, l'organo di Controllo, Etica e Disciplina UEFA ha annunciato le seguenti sentenze disciplinari:

- Emanuel Briffa: Art. 12 (2) (a) RD: squalifica a vita da tutte le attività legate al calcio per aver agito in modo tale da esercitare un'influenza illecita o indebita sul corso e/o sul risultato di una partita o competizione e ottenere un vantaggio per sé o per altri.

- Kyle Cesare: Art. 12 (2) (a) RD: squalifica a vita da tutte le attività legate al calcio per aver agito in modo tale da esercitare un'influenza illecita o indebita sul corso e/o sul risultato di una partita o competizione e ottenere un vantaggio per sé o per altri.

- Samir Arab: Art. 12 (2) (d) RD: squalifica di 2 anni (fino al 31.12.2019) per non aver informato immediatamente e volontariamente la UEFA se contattato in relazione ad attività volte a influenzare in modo illecito o indebito il corso e/o il risultato di una partita o competizione.

- Ryan Camenzuli: Art. 12 (2) (d) RD: squalifica di 1 anno e 6 mesi (fino al 30.06.2019) e servizi sociali calcistici per non aver informato immediatamente e volontariamente la UEFA se contattato in relazione ad attività volte a influenzare in modo illecito o indebito il corso e/o il risultato di una partita o competizione.

- Llywelyn Cremona: Art. 12 (2) (d) RD: squalifica di 12 mesi (fino al 31.12.2018) e servizi sociali calcistici per non aver informato immediatamente e volontariamente la UEFA se contattato in relazione ad attività volte a influenzare in modo illecito o indebito il corso e/o il risultato di una partita o competizione.

- Luke Montebello: Art. 12 (2) (d) RD: squalifica di 12 mesi (fino al 31.12.2018) e servizi sociali calcistici per non aver informato immediatamente e volontariamente la UEFA se contattato in relazione ad attività volte a influenzare in modo illecito o indebito il corso e/o il risultato di una partita o competizione.

- Matthew Cremona: l'organo di Controllo, Etica e Disciplina UEFA ha deciso di archiviare i procedimenti disciplinari contro il sig. Cremona. Di conseguenza, il giocatore potrà partecipare a qualsiasi attività calcistica.

La UEFA coglie l'opportunità per ribadire il suo impegno a eliminare le combine dal calcio, descritte dal presidente UEFA Aleksander Čeferin come "una malattia che colpisce questo sport al cuore".

In alto