Il sito ufficiale del calcio europeo

Tutelare il calcio

Tutelare il calcio
La UEFA avverte i giovani calciatori sui pericoli del doping e combine ©Sportsfile

Calendario

'Football first' ('Il calcio prima di tutto') non è soltanto uno slogan per la UEFA. Quale organo di governo del calcio europeo, la UEFA ha la responsabilità sportiva e morale di proteggere il futuro del calcio e di tutelarne il benessere dai molteplici fattori negativi che potrebbero minacciarne l'integrità e la stabilità, nonché la salute e il benessere di chi gioca al calcio.

La UEFA opera in modo diligente per proteggere il calcio e preservarne i suoi valori fondamentali. Negli ultimi anni, la UEFA ha introdotto misure di Fair Play Finanziario volte a portare disciplina, razionalità e responsabilità nella gestione finanziaria dei club, e mettere un freno agli eccessi finanziari che hanno messo in pericolo l'esistenza di taluni club.

Le partite combinate sono diventate un pericolo per l'integrità del calcio, e la UEFA è schierata in prima linea nella lotta a questo fenomeno. L'organo di governo è impegnato a preservare lo spirito del calcio attraverso programmi educativi per calciatori, ufficiali di gara e allenatori, un sofisticato sistema di monitoraggio, la collaborazione con l'industria delle scommesse e rapporti più stretti con le forze dell'ordine e le autorità nazionali.

La lotta contro il doping è una priorità per la UEFA, che conduce controlli antidoping nelle sue competizioni e punisce chi assume sostante vietate. Un caso di 'positività' è un caso di troppo agli occhi della UEFA. L'organo di governo del calcio europeo promuove un vasto programma educativo che mette in guardia, in particolare i giovani calciatori, sul rischio di compromettere la carriera a causa del doping.

La UEFA è fermamente determinata a proteggere i giovani calciatori anche in altri settori. La UEFA ha incoraggiato la formazione locale di giovani calciatori, introducendo clausole per l'inserimento di un numero minimo di calciatori 'cresciuti in casa' - allenati per almeno tre anni tra i 15 e 21 anni di età dal loro club, o da un altro club all'interno della medesima federazione nazionale - nelle liste dei club partecipanti alla UEFA Champions League e UEFA Europa League. La UEFA ha agito anche in favore della tutela dei minori, vista la sorte di molti giovani calciatori che, per esempio, hanno lasciato il proprio paese d'origine per trasferirsi in un club dietro pagamento, salvo non poter contare su alcuna scolarizzazione in caso di mancata affermazione nel calcio.

Il ruolo del settore medico nel calcio è diventato cruciale nel calcio moderno, e la UEFA apporta il proprio fondamentale contributo in materia di medicina e scienze dello sport. Le federazioni si scambiano informazioni e buone prassi con il Programma Formativo Medici del Calcio (FDEP); lo Studio sugli Infortuni UEFA raccoglie dati fondamentali su come prevenire gli infortuni; il Programma Borse di Studio per la Ricerca UEFA ha erogato contributi per progetti di ricerca nel campo medico; e requisiti medici minimi sono in vigore in tutte le partite UEFA, assicurando che i calciatori e gli ufficiali di gara ricevano lo stesso elevato standard di servizio medico in tutta Europa.

Anche gli arbitri hanno la responsabilità di proteggere il calcio applicando con rigore le Regole del Calcio, proteggendo l'immagine del calcio punendo le condotte scorrette, tutelando i calciatori da entrate che potrebbero mettere in pericolo la loro incolumità, e intervenendo, tra le altre cose, contro i tentativi di intimidazione degli arbitri o episodi di protesta in massa. Inoltre, hanno il potere di prendere provvedimenti forti in caso di condotta razzista da parte degli spettatori.

Infine, ogni settimana, migliaia di tifosi viaggiano in trasferta per godere dello spettacolo delle partite UEFA. Questi tifosi sono la linfa vitale del calcio e devono avere la possibilità di godersi l'atmosfera festiva e la festa del calcio senza preoccuparsi della propria incolumità o salute. La UEFA è determinata a rendere una giornata di calcio un'esperienza positiva per gli spettatori allo stadio. A tal fine lavora insieme alle federazioni nazionali, i club, le autorità locali e le forze di polizia per assicurare che le partite in Europa siano organizzate in un ambiente piacevole, sano, sicuro e orientato al servizio.

Ultimo aggiornamento: 13/02/17 22.41CET