Kosovo

KosovoFedercalcio del Kosovo

Il sito ufficiale del calcio europeo

Il Kosovo sogna un futuro radioso

La passione di lungo corso del Kosovo per il calcio ha ricevuto il riconoscimento ufficiale da parte della UEFA con l'ammissione della federcalcio del Kosovo (FFK) all'interno della famiglia della UEFA come 55esima federazione affiliata.
Il Kosovo sogna un futuro radioso
Kosovo team in training ©Getty Images

Il Kosovo sogna un futuro radioso

La passione di lungo corso del Kosovo per il calcio ha ricevuto il riconoscimento ufficiale da parte della UEFA con l'ammissione della federcalcio del Kosovo (FFK) all'interno della famiglia della UEFA come 55esima federazione affiliata.

Il calcio in Kosovo si è diffuso nei primi anni del XX secolo. Si dice che il primo pallone sia stato portato in Kosovo da uno studente di Grenoble (in Francia), e che gli austro-ungarici in servizio in Kosovo giocassero a calcio già dal 1914.

La prima società calcistica viene fondata nel 1922 a Gjakova e Prishtina, e nel giro di poco tempo ne nascono tanti altri, sebbene non ci fosse un campionato regolare al tempo.

Dopo la Seconda Guerra Mondiale, dal 1945 al 1991, il calcio in Kosovo fa passi da gigante. La federcalcio del Kosovo viene fondata nel 1946, e nel 1948 diviene una delle co-fondatrici della federcalcio jugoslava (FSJ).

L'FK Priṧtina è stato un club molto noto della massima serie jugoslava. Anche il FK Trepça ha giocato a livelli alti, tanto che il secondo campionato nazionale vedeva la partecipazione regolare di tre o quattro squadre del Kosovo. Il Kosovo ha anche avuto il proprio primo campionato, con i campioni che potevano accedere direttamente al secondo campionato della Jugoslavia. Il Kosovo è stato anche rappresentato ai livelli più alti della FSJ; i suoi arbitri infatti hanno diretto partite del campionato federale.

Nel 1991, al tempo della disgregazione della Jugoslavia, il calcio kosovaro viveva il suo momento d'oro, tanto che nei primi due campionati federali c'erano molte squadre del Kosovo. Tuttavia, questione politica e ragioni di sicurezza avevano creato non poche difficoltà al movimento calcistico, ma alla fine l'amore per il calcio ha prevalso: nell'agosto del 1991 nasce infatti la federazione calcistica indipendente del Kosovo (FKK).

La prima partita viene giocata allo stadio Flamurtari di Prishtina il 13 settembre 1991, e segna l'inizio del primo campionato indipendente del Kosovo. La prima divisione è così composta da 20 squadre, mentre tanti altri campionati vengono organizzati a livello regionale.

Quasi 18 mesi dopo, una rappresentativa del Kosovo gioca la prima partita internazionale contro la nazionale albanese, perdendo 3-1. Dieci anni dopo, le due squadre si affrontano nuovamente a Prishtina, e vince ancora una volta l'Albania ma questa volta per un gol.

Dal 1991 al 1998, il calcio in Kosovo viene giocato in accordo con le regole UEFA e FIFA, e così ogni modifica alle regole viene applicata anche alle competizioni nazionali.

La fase successiva per il calcio kosovaro comincia immediatamente dopo la fine dei 15 mesi della Guerra del Kosovo nel 1999, al momento della riorganizzazione della federcalcio del Kosovo. Viene così costituita l'assemblea della federazione, gli statuti entrano in vigore, vengono confermate le società e istituiti i comitati.

Attualmente la massima divisione del Kosovo comprende 12 club. Il KF Feronikeli è stato il club vincente degli ultimi anni, essendosi aggiudicato due campionati e due coppe nazionali.

Nel 2014, la FIFA ha permesso al Kosovo di giocare amichevoli internazionali e, in una di queste, la sua selezione ha pareggiato 2-2 con l'Albania a Prishtina nel novembre 2015, poco dopo la qualificazione degli albanesi a UEFA EURO 2016.

La FFK è diventata ufficalmente la 55esima federazione affiliata alla UEFA nel corso del congresso UEFA di Budapest del maggio 2016.

Una data storica per il calcio del Kosovo è stata il 5 settembre 2016, quando la nazionale ha esordito nelle qualificazioni alla Coppa del Mondo FIFA 2018 pareggiando 1-1 in Finlandia nella fase a gironi.

Bersant Celina, Milot Rashica e Donis Avdijaj sono i giovani più promettenti del Kosovo e giocano in squadre europee rinomate dopo aver rappresentato altre nazioni a livello giovanile.

Anche la nazionale femminile ha partecipato per la prima volta alle qualificazioni per la Coppa del Mondo FIFA 2019, iniziando dalla fase preliminare.

Nel futsal, i campioni nazionali dell’FC Feniks hanno partecipato alla Coppa UEFA, raggiungendo la fase elite dopo aver superato la fase preliminare e quella principale: si tratta di un traguardo importante per il Kosovo a livello di club. La nazionale ha invece disputato la fase preliminare delle qualificazioni per UEFA Futsal EURO 2018.

Per quanto riguarda il settore arbitrale, nel 2017 Genc Nuza è entrato nella lista dei direttori di gara internazionali alla tenera età di 27 anni.

http://it.uefa.com/insideuefa/member-associations/association=kos/news/newsid=2391161.html#il+kosovo+sogna+futuro+radioso

Vai in cima alla pagina  

Presidente

 

Fadil Vokrri

Fadil Vokrri

DAta di nascita: 23 giugno 1960
Presidente della federazione dal: 2008

• Nativo di Podujevo, l'ex capitano dell'FK Priština, Fadil Vokrri, è l'unico calciatore del Kosovo ad aver giocato per la Jugoslavia, nazionale nella quale ha esordito in un'amichevole contro la Scozia il 12 settembre 1984, dove ha anche realizzato il gol della bandiera nel 6-1 finale. Vokrri ha giocato 12 partite per la Jugoslavia, siglando sei gol in totale.

• Alle Olimpiadi invernali del 1984 di Sarajevo, Vokrri è stato il portabandiera della cerimonia d'apertura, e nel 1987 è stato votato Miglior Giocatore della Jugoslavia. Calciatore con il fiuto del gol, dopo la positiva esperienza con l'FK Partizan a Belgrado (1986-89), si è trasferito in Turchia al Fenerbahçe (1990-92), e ha anche giocato per alcuni anni in Francia.

• Ha una laurea in gestione aziendale, e il 15 gennaio 2016 è stato eletto per un terzo mandato come presidente.

Segretario generale

 

Eroll Salihu

Eroll Salihu

Data di nascita: 12 giugno 1964
Segretario generale della federazione dal: 2006

• Ex giocatore dell'FK Priština, Eroll Salihu è stato il primo calciatore a segnare nel campionato inaugurale del Kosovo dopo la disgregazione della Jugoslavia, andando in rete contro il Flamurtari il 13 settembre 1991.

• Ha debuttato da giocatore con il KEK-u prima di trasferirsi al Priština. Ha anche giocato in Turchia e Germania, ed è tornato in patria a chiudere la carriera a 38 anni con l'KF Drita Gjilan. Ha giocato sei partite per la rappresentativa del Kosovo.

• Laureato in legge, Salihu ha iniziato a lavorare alle FFK nel 2006. Oltre all'albanese, parla correntemente anche inglese, tedesco, turco, serbo e croato.

Info Federazione

  • Fondato: 1946
  • Affiliazione UEFA: 2016
  • Affiliazione FIFA: 2016
  • Indirizzo: Rruga/Street "28 Nëntori" 10000 Prishtina
  • Telefono: +381 38 226 223
  • Fax: +381 38 226 225

Coefficienti club per paese

PaeseSquadreP.ti
51 Isole FaroeIsole Faroe1/43.625
52 GibilterraGibilterra0/33.000
53 AndorraAndorra0/31.331
54 San MarinoSan Marino0/30.499
55 KosovoKosovo0/20.000
Ultimo aggiornamento: 10/07/2017 10:20 CET

Notizie dalle federazioni

Palmarès delle Nazionali

Nessun titolo vinto

Competizioni nazionali

Superliga kosovara 2016/17

SquadreGP.ti
1KF Trepça’893377
2FC Prishtina3372
3KF Llapi3368
4Feronikeli3365
5KF Gjilani3348
6KF Besa3347
7KF Drenica3340
8KF Liria3337
9KF Drita3335
10KF Ferizaj3331
11KF Trepça3323
12KF Hajvalia337
Ultimo aggiornamento: 03/07/2017 13:05 CET