Italia

ItaliaFederazione Italiana Giuoco Calcio

Il sito ufficiale del calcio europeo

'Made in Italy' a gonfie vele

Il movimento calcistico italiano - con i propri giocatori, club e allenatori - ha avuto una profonda influenza sul calcio in tutto il continente.
'Made in Italy' a gonfie vele
Giacinto Facchetti solleva il trofeo dopo il successo azzurro ai Campionati Europei 1968 ©Getty Images

'Made in Italy' a gonfie vele

Il movimento calcistico italiano - con i propri giocatori, club e allenatori - ha avuto una profonda influenza sul calcio in tutto il continente.

La Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC) è stata fondata il 16 marzo 1898 a Torino. Il primo evento ufficiale, che vedeva protagoniste quattro squadre dell’Italia settentrionale, si tenne in una giornata nel 1898. Fu il Genoa 1893 ad imporsi.

Nel 1929/30 il torneo italiano divenne un campionato vero e proprio con una singola massima divisione, invece di avere squadre divise in gironi per poi disputare gli spareggi. Questo, oltre alla mutata condizione dei giocatori, diede il via al calcio professionistico nel paese. La Coppa Italia, che si tenne nel 1922 per la prima volta, riprese tra il 1935 e il 1943, prima di venire rinnovata definitivamente nel 1958. La Juventus resta il club più titolato in queste competizioni, vantando 32 Scudetti e undici Coppe Italia.

La nazionale giocò la sua prima gara il 15 maggio 1910 all'Arena di Milano, imponendosi per 6-2 sulla Francia. Poco dopo, la prima Guerra Mondiale mise fine all'attività in campo calcistico, ma nell’Europa del dopoguerra con Giorgio Vaccaro come presidente della FIGC, l’Italia ebbe il suo miglior momento a livello internazionale. Gli Azzurri vinsero la Coppa del Mondo FIFA nel 1934 e nel 1938, con giocatori come Giuseppe Meazza ed Eraldo Monzeglio nel 1934 e Amedeo Biavati, Alfredo Foni e Silvio Piola nel 1938. L’Italia vinse inoltre la medaglia d’oro alle Olimpiadi del 1936.

L’Italia non seppe ripetere i trionfi degli anni '30 e dovette aspettare fino all’avvento di Artemio Franchi alla presidenza della FIGC negli anni '60, per ritrovare il tocco vincente. Gli Azzurri vinsero l’Europeo UEFA del 1968 con stelle come Gianni Rivera, Sandro Mazzola, Gigi Riva, Dino Zoff e Giacinto Facchetti, e giunse seconda alla Coppa del Mondo nel 1970, prima che Franchi diventasse presidente della UEFA.

Nel 1982 giunse un’altra vittoria in Coppa del Mondo, grazie a campioni del calibro di Paolo Rossi, Zoff, Claudio Gentile, Antonio Cabrini, Bruno Conti, Gaetano Scirea e Marco Tardelli. Otto anni dopo l’Italia ospitò il torneo ma gli Azzurri uscirono ai rigori in semifinale contro l'Argentina. Gli uomini di Azeglio Vicini conquistarono poi il terzo posto. Rigori amari anche nel 1994 con Roberto Baggio e Franco Baresi a fallire i tiri dal dischetto in finale contro il Brasile. Stessa sorte negli ottavi di finale contro la Francia quattro anni dopo.

Ancora i transalpini hanno rifilato una cocente delusione (con un golden gol) nella finale di UEFA EURO 2000. La rivincita è arrivata con Marcello Lippi in panchina ai Mondiali FIFA del 2006 con gli Azzurri che si sono imposti in finale ai rigori proprio contro la Francia. In squadra campioni come Gianluigi Buffon, Fabio Cannavaro, Francesco Totti, Alessandro Del Piero e Andrea Pirlo, con Buffon e Pirlo ancora determinanti sei anni dopo quando l'Italia raggiunge la finale di UEFA EURO 2012 con Claudio Prandelli in panchina.

A livello giovanile, le rappresentative azzurre hanno vinto il Campionato Europeo UEFA Under 21 nel 1992, 1994, 1996, 2000 e 2004, il titolo Under 16 (ora Under 17) nel 1982 e 1987, ed il Torneo Giovanile Internazionale UEFA nel 1958. L'Italia ha ottenuto importanti successi anche nel futsal, vincendo il titolo europeo nel 2004 in casa e dieci anni più tardi in Belgio. A livello di club le italiane hanno fatto registrare 44 vittorie nelle competizioni organizzate dalla UEFA*. L’AC Milan è in testa con 17 titoli, seguito dalla Juventus (dieci), FC Internazionale (otto), Parma AC (quattro), S.S. Lazio (due) e uno a testa per SSC Napoli, ACF Fiorentina e UC Sampdoria.

Il movimento calcistico italiano è tra i più importanti in Europa da anni, con i propri giocatori, club e allenatori - Ferruccio Valcareggi, Enzo Bearzot, Vicini, Arrigo Sacchi, Cesare Maldini, Zoff, Giovanni Trapattoni, Roberto Donadoni, Lippi e Antonio Conte per menzionare i più importanti – ed ha avuto una profonda influenza sul calcio in tutto il continente.

*Coppa dei Campioni/UEFA Champions League, Coppa UEFA/UEFA Europa League, Supercoppa UEFA, Coppa Intercontinentale, Coppa delle Coppe.

http://it.uefa.com/insideuefa/member-associations/association=ita/news/newsid=946671.html#made+italy+gonfie+vele

Vai in cima alla pagina  

Presidente

 

Carlo Tavecchio

Carlo Tavecchio

Nazionalità: italiana
Data di nascita: 13 luglio 1943
Presidente da: 2014

• Dopo il diploma in ragioneria Carlo Tavecchio inizia a lavorare nel settore bancario prima di diventare sindaco di Ponte Lambro, nei pressi di Como, nel 1976, a soli 33 anni. Ricopre l'incarico per quattro mandati consecutivi, fino al 1995.

• Comincia a collaborare con la FIGC nel 1987 in qualità di consigliere regionale della Lega Nazionali Dilettanti (LND), divenendone vicepresidente nel 1999. Nel 2007 Tavecchio diventa vicepresidente della FIGC e membro della Commissione UEFA Calcio Giovanile e Amatoriale.

• Tavecchio è stato eletto presidente durante l'assemblea elettiva dell'11 agosto 2014 e ha indicato come principali obiettivi del suo mandato "la creazione di sistemi giovanili, infrastrutture e nuovi centri federali e la riforma delle competizioni professionistiche italiane". E' stato rieletto per altri quattro anni nel marzo 2017.

Segretario generale

 

Michele Uva

Michele Uva

Nazionalità: Italian
a
Data di nascita: 8 novembre 1964
CEO dal: 2014

• Professore associato presso l'Università Foro Italico (Roma), membro della Commissione Strategica della Fondazione Università di Roma 4 e lettore di corsi organizzati da diverse università italiane, Michele Uva ha dedicato la sua intera carriera allo sport professionistico in svariati contesti, discipline e ambienti.

• Uva ha ricorpero diversi ruoli in organizzazioni sportive come Federcalcio italiana (FIGC), Comitato Olimpico (CONI) e club professionistici di calcio, basket e pallavolo, oltre a svolgere mansioni di consulente, specialmente per la definizione di business plan dedicati allo sport. E' stato scelto dal ministero del tesoro come CEO del CONI, un ruolo che ha ricoperto dal maggio 2013 al settembre del 2014.

• Uva, già responsabile del Centro Studi, Sviluppo e Iniziative Speciali della FIGC dal 2009 al 2013, è diventato CEO nel 2014. E' stato eletto nel Comitato Esecutivo UEFA al Congresso di Helsinki nell'aprile 2017.

Info Federazione

  • Fondato: 1898
  • Affiliazione UEFA: 1954
  • Affiliazione FIFA: 1905
  • Indirizzo: Via Gregorio Allegri 14 CP 2450 00198 ROMA
  • Telefono: +39 06 84 912553
  • Fax: +39 06 25496455

Coefficienti club per paese

PaeseSquadreP.ti
1SpagnaSpagna7/792.855
2InghilterraInghilterra7/766.462
3ItaliaItalia6/664.916
4GermaniaGermania6/763.998
5FranciaFrancia5/649.248
Ultimo aggiornamento: 29/09/2017 07:17 CET

Palmarès delle Nazionali

Competizioni nazionali