Il sito ufficiale del calcio europeo

Salgono le quotazioni irlandesi

L'Irlanda si è qualificata per la fase finale di tre degli ultimi sei Mondiali FIFA. Da ricordare il quarto di finale durante Italia '90.
Salgono le quotazioni irlandesi
Robbie Brady (sulla destra) festeggia il gol all'Italia a UEFA EURO 2016 ©Getty Images

Salgono le quotazioni irlandesi

L'Irlanda si è qualificata per la fase finale di tre degli ultimi sei Mondiali FIFA. Da ricordare il quarto di finale durante Italia '90.

Fu John M McAlery, mercante di Belfast, a introdurre per primo il calcio in Irlanda nel 1878, dopo essersene appassionato nel corso di un viaggio a Edimburgo, in Scozia. L'attesa per la costituzione di una federcalcio locale fu però lunga: la Federcalcio irlandese (FAI) venne infatti fondata ufficialmente il primo giugno 1921 a Dublino, e nel 1923 Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda del Nord riconobbero la nuova associazione dietro pressione della FIFA. Alla denominazione ufficiale vennero quindi aggiunte le parole "Free State" (Stato libero).

Nel 1924 una rappresentativa irlandese partecipò alle Olimpiadi di Parigi, ma fu solamente nel marzo 1926 che la nuova federcalcio fece il suo vero esordio nell'alveo internazionale, organizzando un'amichevole a Torino contro l'Italia (l'Eire perse per 3-0). La nazionale irlandese disputò il suo primo incontro di qualificazione a una Coppa del Mondo FIFA nel febbraio 1934, pareggiando per 4-4 contro il Belgio al Dalymount Park di Dublino.

Da allora, è passata molta acqua sotto i ponti irlandesi, sia sul campo sia a livello amministrativo. La Repubblica d'Irlanda si è qualificata per tre delle ultime sette edizioni dei Mondiali, arrivando fino ai quarti di finale nel 1990, sconfitta dall'Italia a Roma 1-0. All'epoca, il Ct era l'ex nazionale inglese Jack Charlton, vincitore di una Coppa del Mondo da giocatore nel 1966. Nel 1994 gli irlandesi sono arrivati fino agli ottavi di finale dei Mondiali statunitensi, dove si sono arresi all'Olanda.

Con Charlton in panchina, la nazionale irlandese si è qualificata anche per gli Europei tedeschi del 1988, venendo eliminata dai forti olandesi. Nel 2002, ai Mondiali nippocoreani, la squadra di Mick McCarthy ha disputato alcune buone prestazioni prima di cedere ai rigori alla Spagna negli ottavi di finale. McCarthy ha rassegnato le dimissioni nel novembre 2002, dieci anni prima che l'esperto Ct italiano Giovanni Trapattoni guidasse la Repubblica d'Irlanda fino alla fase finale di UEFA EURO 2012. 

Nel 2016, sotto la guida del Ct Martin O'Neill e dell'assistente Roy Keane, la Repubblica d'Irlanda ha raggiunto ancora una volta la fase a eliminazione diretta in Francia.

Da sempre i giocatori irlandesi più dotati si formano in patria prima di provare la fortuna all'estero. Ad esempio, fama e leggenda raggiunsero in Inghilterra John Carey, uno dei capitani più famosi di ogni tempo del Manchester United FC, sorte che accompagnò 50 anni più tardi anche Roy Keane. Ma per gli irlandesi, l'apice della carriera Carey lo raggiunse con la maglia della nazionale nel 1949, quando condusse i suoi compagni alla vittoria per 2-0 contro l'Inghilterra al Goodison Park di Liverpool, prima sconfitta casalinga di sempre dei leoni inglesi contro una nazionale esterna al Regno.

Tra i migliori calciatori prodotti dalla verde nazione non si può fare a meno di citare Charlie Hurley (Sunderland AFC), John Giles (Leeds United AFC) e Liam Brady, leggenda dell'Arsenal FC in Inghilterra e della Juventus FC in Italia. E Paul McGrath, uno dei più raffinati difensori ad aver mai vestito la maglia verde. Nel nuovo secolo sei giocatori – Stephen Staunton, Kevin Kilbane, Shay Given, Robbie Keane, Damien Duff e John O'Shea hanno registrato oltre 100 presenze con l'Irlanda mentre Keane ha superato il record di gol con la maglia della nazionalesegnandone oltre 60.

Passando al fronte domestico, il primo campionato nazionale venne organizzato nella stagione 1921/22, insieme alla prima coppa nazionale, la FAI Cup. Entrambe le competizioni vennero conquistate dal St James's Gate. Lo Shamrock Rovers FC esordì nella massima divisione l'anno successivo, aggiudicandosi subito il titolo di campione nazionale: gli Hoops detengono attualmente il record di affermazioni sia in campionato sia in coppa (rispettivamente 17 e 24 trionfi). Il primo campionato venne disputato da sole otto squadre e si dovette aspettare il 1985/86 per l'introduzione di una struttura calcistica in due divisioni. Ai giorni nostri sono 12 le squadre ammesse alla Premier Division e otto quelle che partecipano alla First Division. La durata di entrambi i campionati è dalla primavera all'autunno.

Nel 2016, il Dundalk FC è diventato la prima squadra a raggiungere gli spareggi della UEFA Champions League dopo il successo complessivo per 3-1 contro l'FC BATE Borisov. Ha poi scritto un altro capitolo di storia battendo 1-0 il Maccabi Tel Aviv in Europa League e diventando il primo club irlandese a vincere una partita dei gironi di una competizione europea. 

http://it.uefa.com/insideuefa/member-associations/association=irl/news/newsid=947788.html#salgono+quotazioni+irlandesi

Vai in cima alla pagina  

Presidente

 

Tony Fitzgerald

Tony Fitzgerald

Nazionalità: Irlandese
Data di nascita: 25 luglio 1943 
Presidente della federazione dal: luglio 2014

Tony Fitzgerald ha fatto parte di diversi club calcistici nella sua nativa Cork e a soli 16 anni ha rivestito il suo primo incarico amministrativo nei Blues United FC.

Prima nella regionale Munster Football Association, Fitzgerald è stato successivamente presidente del Comitato giovanile della Federcalcio irlandese, assistendo nel 1998 al trionfo europeo della Repubblica d'Irlanda U18 allenata da Brian Kerr. "E' un momento che non mi sarei mai aspettato di vedere nella mia vita, l'Irlanda che vince un campionato europeo", ha detto.

Eletto vice presidente della FAI nel 2010, ha preso il posto di Paddy McCaul come presidente nel luglio 2014. "La mia ambizione nel ruolo di presidente è quella di vedere l'Irlanda qualificarsi ai tornei più importanti, come ai Campionati Europei UEFA e nuovamente alla Coppa del Mondo. La carica che danno questi tornei all'intero paese è straordinaria. Sono anche molto orgoglioso del recente sviluppo del calcio femminile in Irlanda, con livelli qualitativi e di performance sempre più elevati e crescenti", ha detto.


Segretario generale

 

John Delaney

John Delaney

Nazionalità: irlandese
Data di nascita: 16 ottobre 1967
CEO dal: febbraio 2005

• John Delaney ha giocato a livello dilettantistico per diversi club nella regione di Munster, fra cui il St Michael's FC di Tipperary.

• Dopo un’esperienza da segretario del Waterford United FC, Delaney entra nel Consiglio nazionale della Federcalcio irlandese (FAI) nel 1999. Nel 2001, all’età di 33 anni, diventa il più giovane tesoriere nella storia dell’associazione.

• Delaney viene nominato CEO ad interim del FAI nel 2004, ruolo che poi ricopre a pieno titolo dal 2005. "Amo la nazionale irlandese di calcio, l’ho sempre sostenuta, sin da bambino”, ha dichiarato.

Info Federazione

  • Fondato: 1921
  • Affiliazione UEFA: 1954
  • Affiliazione FIFA: 1923
  • Indirizzo: National Sports Campus Abbotstown DUBLIN 15
  • Telefono: +353 1 8999 500
  • Fax: +353 1 8999 502

Coefficienti club per paese

PaeseSquadreP.ti
37ERJ MacedoniaERJ Macedonia1/47.250
38FinlandiaFinlandia0/46.900
39Repubblica d'IrlandaRepubblica d'Irlanda0/46.700
40Bosnia ed ErzegovinaBosnia ed Erzegovina0/46.625
41LettoniaLettonia0/45.625
Ultimo aggiornamento: 15/09/2017 09:00 CET

Palmarès delle Nazionali

Competizioni nazionali

Ultimo aggiornamento: 25/09/2017 12:16 CET