Inghilterra

InghilterraFedercalcio Inglese

Il sito ufficiale del calcio europeo

La culla del calcio

Il calcio continua a crescere senza soste dalla fondazione della FA nel 1863.
La culla del calcio
Bobby Moore con il trofeo della Coppa del Mondo FIFA dopo il successo 4-2 nella finale contro la Germania Ovest ©Getty Images

La culla del calcio

Il calcio continua a crescere senza soste dalla fondazione della FA nel 1863.

La Federcalcio inglese (FA) è stata fondata nel 1863 quando i principali club e le principali scuole che giocavano la propria versione dello sport si riunirono per costituire la federazione e stabilire delle regole ufficiali valide per tutti. A partire da quel momento sarebbero seguiti Coppa d’Inghilterra, gare tra nazionali, professionismo e campionati. Successivamente il calcio si è diffuso ovunque nel mondo.

L’influenza della federazione crebbe significativamente dopo che fu stabilita una Challenge Cup a partire dal 1871. Appena dieci anni dopo, il totale di club affiliati era passato da 12 a 128. I Wanderers, una squadra costituita da ex studenti delle scuole e università private, vinse la prima finale di questa coppa per 1-0 contro il Genio Reale. La gara si svolse nello stadio di Kennington a Londra nel 1872. Dal 1923 al 2000, la gara di finale venne disputata allo stadio di Wembley prima di trasferirsi a Cardiff per sei anni. La Coppa d’Inghilterra è diventata una delle istituzioni più importanti dello sport inglese.

Le prime gare tra nazionali si svolsero tra Inghilterra e Scozia a partire dal 1870. Circa 4.000 spettatori erano presenti alla prima gara disputatasi a Glasgow nel 1872. Fu soltanto nel 1908, quando l’Inghilterra fece una tournée in Europa centrale, che si disputarono incontri con squadre al di fuori delle isole britanniche.

La FA fu rappresentata ad una riunione della FIFA per la prima volta nel 1906, ma poi si ritirò nel 1920 in quanto non voleva avere nulla a che fare con alcuni paesi. Nel 1924 rientrò tra i ranghi, ma lasciò la confederazione ancora una volta quattro anni dopo a causa di contrasti in seno alla FIFA sulla definizione di dilettantismo.

La FA rientrò nella FIFA nel 1946 e la nazionale inglese prese parte alla sua prima Coppa del Mondo FIFA in Brasile nel 1950. Bobby Charlton ebbe un ruolo fondamentale nel far riemergere l’Inghilterra tra le potenze del calcio mondiale negli anni ‘60, giocando con campioni del calibro di Gordon Banks, Bobby Moore e Martin Peters. Grazie alla sapiente guida di Alf Ramsey, l’Inghilterra vinse la Coppa del Mondo nel 1966. Da quel trionfo di Wembley, la squadra ha raggiunto la semifinale degli Europei UEFA in due occasioni (1968 in Italia e 1996 in casa) e soltanto una in Coppa del Mondo (1990 in Italia).

Negli anni, l’Inghilterra ha prodotto ottimo giocatori come Stanley Matthews, Tom Finney, Duncan Edwards, Gary Lineker, Paul Gascoigne, Peter Shilton, Glenn Hoddle, Bryan Robson, David Beckham e Wayne Rooney.

Le squadre di club hanno brillato nelle competizioni europee, vincendo i seguenti trofei:
Coppa dei Campioni: Liverpool FC (cinque), Manchester United FC (tre), Nottingham Forest FC (due). Aston Villa FC e  Chelsea FC. 
Coppa UEFA/UEFA Europa League: Liverpool (tre), Tottenham (due), Ipswich Town FC e Chelsea
Coppa delle Coppe: Tottenham, West Ham United FC, Manchester City FC, Chelsea (due volte), Everton FC, Manchester United e Arsenal FC. 
UEFA Women's Cup/UEFA Women's Champions League: Arsenal LFC

Inizialmente la FA insisteva sulla necessità di proteggere il dilettantismo ma alla fine dovette cedere rendendo il professionismo legale nel 1885. La federazione è una società a responsabilità limitata dal 1903. Questa federazione, che è la più antica al mondo, ha di molto aumentato le proprie competenze negli anni.

http://it.uefa.com/insideuefa/member-associations/association=eng/news/newsid=946692.html#la+culla+calcio

Vai in cima alla pagina  

Presidente

 

Greg Clarke

Greg Clarke

Nazionalità: inglese
Data di nascita: 27 ottobre 1957
Presidente della federazione dal: 2016

• Greg Clarke è diventato presidente della Federcalcio inglese ad agosto 2016.

• Clarke vanta una lunga esperienza nel mondo del calcio dopo aver trascorso sei anni in qualità di presidente della Lega calcistica inglese. In precedenza è stato nel consiglio e poi presidente del Leicester City.

• Sulla sua nomina, ha detto: “E' un momento molto importante per il calcio inglese e spero di giocare un ruolo importante nel continuo progresso che è risultato evidente recentemente sotto vari punti di vista. Sono consapevole di tutte le sfide che ci attendono e sono fiducioso. Oltre a supportare le squadre inglesi e promuovere il calcio di base, so che ci sono molte fantastiche persone che lavorano con diligenza e professionalità nella FA".

Segretario generale

 

Martin Glenn

Martin Glenn

Nazionalità: inglese
Data di nascita: 8 luglio 1960
CEO Federazione: Maggio 2015

• Martin Glenn è un veterano del marketing e vanta un’ottima reputazione per aver reso competitivi noti marchi britannici e internazionali, vincendo una serie di premi nel settore.

• Allenatore con il patentino FA per il calcio di base, Glenn è stato anche direttore non esecutivo del Leicester City FC, di cui ha fatto parte dal 2000 al 2006. Oltre alla passione per il calcio, la sua esperienza in mercati altamente competitivi (soprattutto come CEO) è stata considerata fondamentale per promuovere il successo delle nazionali inglesi, come voluto dalla FA, e per raggiungere le priorità strategiche federali negli anni a venire.

• "Sono molto orgoglioso di essere stato scelto per definire il futuro percorso della FA”, ha dichiarato Glenn dopo la sua nomina a marzo 2015. 

Info Federazione

  • Fondato: 1863
  • Affiliazione UEFA: 1954
  • Affiliazione FIFA: 1905
  • Indirizzo: Wembley Stadium P.O. Box 1966 SWIP 9EQ LONDON
  • Telefono: +44 844 980 8200
  • Fax: +44 844 980 8201

Coefficienti club per paese

PaeseSquadreP.ti
1 SpagnaSpagna0/788.998
2 GermaniaGermania0/763.284
3 InghilterraInghilterra0/761.819
4 ItaliaItalia0/660.249
5 FranciaFrancia0/646.248
Ultimo aggiornamento: 10/07/2017 10:20 CET

Palmarès delle Nazionali