Bulgaria

BulgariaUnione Calcistica Bulgara

Il sito ufficiale del calcio europeo

Basi solide per un futuro roseo

La nuova generazione di calciatori bulgari può sperare di raggiungere gli standard fissati da giocatori come Hristo Stoitchkov, Dimitar Berbatov e Stiliyan Petrov.
Basi solide per un futuro roseo
Yordan Letchkov e Hristo Stoitchkov festeggiano il successo 2-1 della Bulgaria sulla Germania nei quarti di finale della Coppa del Mondo FIFA 1994 ©Getty Images

Basi solide per un futuro roseo

La nuova generazione di calciatori bulgari può sperare di raggiungere gli standard fissati da giocatori come Hristo Stoitchkov, Dimitar Berbatov e Stiliyan Petrov.

Si narra che il calcio sia arrivato in Bulgaria grazie a un gruppetto di studenti che, di ritorno a casa da Istanbul, avrebbero fondato la prima squadra nel 1909.

Soltanto a partire dal 1 gennaio del 1923, con la creazione della federazione nazionale per lo sport, si può però parlare di calcio organizzato. Un anno più tardi la Bulgaria ha aderito alla FIFA, e nel 1924/25 ha preso il via il primo campionato nazionale con sei squadre partecipanti.

La prima uscita ufficiale della nazionale, a Vienna, si è conclusa con una netta sconfitta per 6-0 contro l’Austria. L’attesa per il primo successo sarebbe durata sei anni, vittoria a Sofia 5-3 contro la Romania. Nel 1932 è arrivato il primo trofeo, la Coppa dei Balcani, conquistata battendo la concorrenza di Romania, Jugoslavia e Grecia.

Nel 1937 è partito un nuovo campionato nazionale a dieci squadre, con il titolo assegnato per la prima volta sulla base di una classifica a punti. Il 1945 è stato l’anno di fondazione della Coppa di Bulgaria. Successivamente, nel 1954, la Federcalcio bulgara ha aderito alla UEFA.

Erano questi gli anni del comunismo in Bulgaria e molte delle maggiori squadre del paese rappresentavano organi del potere. I due esempi più rappresentativi sono il PFC CSKA Sofia, la squadra dell’esercito, e il PFC Levski Sofia, legata al Ministero degli Interni. Complessivamente, queste due squadre hanno vinto oltre 70 trofei.

Una tradizione confermata per molti decenni con PFC Beroe Stara Zagora, Spartak Plovidv, Botev Plovdiv, PFC Lokomotiv Sofia, PFC Etar Veliko Turnovo, PFC Litex Lovech, PFC Slavia Sofia d PFC Lokomotiv Plovdiv 1936 le uniche altre squadre ad aver vinto il titolo. 

Nel 2012, il PFC Ludogorets ha iniziato a dominare in patria per poi vincere cinque titoli consecutivi. La squadra ha anche riscritto i libri di storia raggiungendo due volte la fase a gironi di UEFA Champions League.

I successi a livello internazionale sono stati invece più rari. Il risultato di maggior prestigio resta la medaglia d’argento conquistata ai Giochi Olimpici in Messico del 1968. La Bulgaria ha comunque partecipato sette volte alla fase finale di una Coppa del Mondo FIFA e nell’edizione americana del 1994 si è piazzata al quarto posto, eliminando nei quarti di finale gli allora campioni del mondo in carica della Germania.

Decisamente meno brillanti sono i risultati raggiunti dalla Bulgaria nel Campionato Europeo UEFA. Prima della qualificazione a UEFA EURO 2004™, l’unica altra partecipazione al torneo continentale risale a EURO '96™.

Quel che è certo è che alla Bulgaria non sono mai mancati i giocatori di talento. Il miglior giocatore bulgaro è stato probabilmente Georgi Asparuhov, centravanti di razza del Levski, la cui stella si è spenta prematuramente in un incidente stradale nel 1971. Il campione più celebrato è invece senza alcun dubbio Hristo Stoitchkov, mentre il goleador Dimitar Berbatov e Stiliyan Petrov sono i giocatore che più si sono fatti conoscere all'estero negli ultimi anni.

Stoitchkov si è imposto all’attenzione nazionale a suon di gol verso la fine degli anni ’80, difendendo i colori dell’altra squadra principale del paese, il CSKA. Successivamente è arrivato il passaggio all’FC Barcelona e la sua consacrazione a livello internazionale con la conquista di quattro campionati consecutivi con i catalani e la Coppa dei Campioni UEFA nel 1991/92. Nel 1994 ha vinto il Pallone d’Oro. È lui l’esempio che i giovani giocatori bulgari devono seguire.

Nel nuovo secolo il giocatore di maggior successo è stato Dimitar Berbatov, ex attaccante di Bayer 04 Leverkusen, Tottenham e Manchester United. Sette volte Giocatore dell'Anno, Berbatov è anche diventato il miglior goleador di sempre della nazionale con 48 gol. 

Stiliyan Petrov è invece diventato il giocatore con più presenze (106), ma anche fonte di ispirazione per tantissima gente per la sua lotta contro la leucemia acuta.

Nel 2015, la Bulgaria ha ospitato con successo gli Europei Under 17, la prima edizione del torneo con fase finale a 16 squadre. Nel 2020 si giocherà in Bulgaria l'Europeo Femminile Under 17. 

Il 17 novembre 2016, la BFU ha aperto, con l'aiuto della UEFA, la Casa del Calcio a Boyana, appena fuori Sofia. Il nuovo quartier generale comprende tre mini-campi, una sala multi-funzionale, un campo da tennis e un hotel. “E' un sogno che si avvera per me e per molte generazioni di calciatori bulgari", ha detto il presidente della BFU Borislav Mihaylov.

http://it.uefa.com/insideuefa/member-associations/association=bul/news/newsid=945722.html#basi+solide+futuro+roseo

Vai in cima alla pagina  

Presidente

 

Borislav Mihaylov

Borislav Mihaylov

Nazionalità: bulgara
Data di nascita: 12 febbraio 1963
Presidente da: 2005

• Giocatore con il maggior numero di presenze con la nazionale bulgara (102), Borislav Mihaylov fa parte di una dinastia di portieri; suo padre Biser Mihaylov ha giocato con il PFC Levski Sofia negli anni '60, suo figlio Nikolai Mihaylov è attualmente in nazionale.

• Borislav Mihaylov ha vinto tre volte il campionato e tre volte la Coppa di Bulgaria con il Levski, e ha poi giocato in Portogallo, Francia, Inghilterra e Svizzera capitanando una nazionale in cui giocavano Hristo Stoichkov, Emil Kostadinov, Krasimir Balakov e Yordan Lechkov capace di raggiungere la semifinale ai Mondiali FIFA del 1994.

• Ritiratosi nel 1998, Mihaylov è entrato nel comitato esecutivo della Federcalcio bulgara (BFS) nel 2000, ed è stato vice-presidente dal 2001 fino a quando è stato eletto presidente nell'ottobre del 2005: "Il nostro obiettivo è quello di far crescere il calcio a tutti i livelli - partendo da bambini, giovani e donne per arrivare ai massimi livelli. Lavoriamo a stretto contatto con la UEFA in tutti i possibili settori di sviluppo". Dopo un secondo mandato dal 2009, Mihaylov è stato rieletto nuovamente nel febbraio 2014. E' stato eletto nel Comitato Esecutivo UEFA nel 2011 e rieletto nel 2015.

Segretario generale

 

Borislav Popov

Borislav Popov

Nazionalità: bulgara
Data di nascita: 26 novembre 1955
Direttore esecutivo dal: 2006

• Borislav Popov ha conseguito la laurea in Giurisprudenza presso l’Università di Sofia. 

• In precedenza aveva ricoperto l’incarico di consulente giuridico, consulente giuridico senior e consigliere giuridico principale presso la municipalità di Sofia e più tardi per conto del governo. Popov è stato inoltre consigliere legale dell’ex presidente bulgaro Petar Stoyanov (in carica dal 1997 al 2002).

• Popov è direttore esecutivo della federcalcio bulgara (BFU) da luglio 2006.

Info Federazione

  • Fondato: 1923
  • Affiliazione UEFA: 1954
  • Affiliazione FIFA: 1924
  • Indirizzo: 26 Tzar Ivan Assen II Str. 1124 SOFIA
  • Telefono: +359 2 9426 202
  • Fax: +359 2 9426 200

Coefficienti club per paese

PaeseSquadreP.ti
19 RomaniaRomania1/517.550
20 IsraeleIsraele4/417.125
21 BulgariaBulgaria3/416.000
22 BielorussiaBielorussia3/416.000
23 AzerbaigianAzerbaigian4/415.750
Ultimo aggiornamento: 10/07/2017 10:20 CET

Palmarès delle Nazionali

Nessun titolo vinto