La Turchia si candida per UEFA EURO 2024

La delegazione della Federcalcio turca (TFF) ha fatto visita alla sede UEFA di Nyon per consegnare il fascicolo di candidatura per ospitare UEFA EURO 2024.

©Getty Images

La delegazione della Federcalcio turca (TFF) ha fatto visita alla sede UEFA di Nyon (Svizzera) per consegnare il fascicolo di candidatura per ospitare UEFA EURO 2024.

Yıldırım Demirören, presidente della TFF, ha consegnato la documentazione al segretario generale UEFA Theodore Theodoridis presso la Casa del Calcio Europeo giovedì.

Fra gli altri delegati turchi c'erano il primo vicepresidente Servet Yardımcı, il vicepresidente Ali Dürüst, i membri del consiglio Cengiz Zülfikaroğlu, Alaattin Aykaç, Mustafa Çağlar, il segretario generale Kadir Kardaş e l'ambasciatore per la candidatura Barış Telli.

La federazione turca, che a marzo 2017 aveva manifestato l'interesse a ospitare UEFA EURO 2024, ha dunque consegnato il dossier di candidatura entro la scadenza del 27 aprile.

Yıldırım Demirören, presidente TFF, ha dichiarato: “Siamo lieti di consegnare la candidatura della Turchia per UEFA EURO 2024 al segretario generale UEFA. Inoltre, sono felice di annunciare che la federazione, che si candida per la quarta volta consecutiva, ha preparato il miglior dossier di sempre grazie a un sostegno senza precedenti dello stato. Tutte le garanzie vengono date senza riserve e ci sono ulteriori garanzie che assicureranno il successo finanziario del torneo, a vantaggio di tutte le federazioni UEFA. Ora è il nostro turno e siamo pronti per condividere questa esperienza con il resto d’Europa”.

Servet Yardımcı, primo vicepresidente TFF e membro del Comitato Esecutivo UEFA, ha commentato: “È una giornata storica per il calcio turco e siamo lieti di presentare la candidatura, che riteniamo essere la migliore. Nel 2010 ci siamo impegnati al massimo per candidarci a ospitare UEFA EURO 2016. Oggi, otto anni dopo, abbiamo aumentato ancora di più gli sforzi e siamo pronti per questa missione. La Turchia è famosa per la sua determinazione e il suo impegno: ora tocca a lei ospitare il suo primo campionato europeo”.

Barış Telli, ambasciatore per la candidatura e giocatore della nazionale amputati, ha dichiarato: “Il momento di massimo orgoglio nella mia vita è stato indossare la maglia della nazionale davanti a 40.000 spettatori a Istanbul, quando siamo stati incoronati campioni d’Europa. Voglio che i giovani sognino di giocare un campionato europeo come ho fatto io e credo che per la Turchia sia arrivato il momento di ospitarlo. Siamo candidati eccellenti e l’evento lascerà un patrimonio incredibile alla nostra nazione. Sono amputato, ma grazie all’ottimo lavoro della TFF mi è stata data la possibilità di giocare; con UEFA EURO 2024, sono convinto che tante altre persone come me potranno giocare a calcio”.

Il segretario generale UEFA Theodore Theodoridis ha dichiarato: "Vogliamo ringraziare la federazione turca per aver consegnato il dossier per UEFA EURO 2024. Sappiamo che la TFF ha investito molte risorse per candidarsi a organizzare la competizione per nazionali di bandiera e credo che per il Comitato Esecutivo UEFA non sarà facile prendere una decisione a settembre".

Questa settimana, anche la federcalcio tedesca (DFB) si è candidata ufficialmente a ospitare l'evento.

Nelle prossime settimane l'amministrazione UEFA valuterà le varie candidature. Durante questa fase, la UEFA potrebbe richiedere ai candidati di elaborare e comprovare i dossier. La UEFA preparerà e pubblicherà una valutazione scritta sulle varie candidature entro settembre 2018.

Il 27 settembre, il Comitato Esecutivo UEFA si riunirà a Nyon per votare la nazione che ospiterà UEFA EURO 2024. La procedura completa di votazione può essere consultata nel regolamento di candidatura per UEFA EURO 2024 (Allegato A).

In alto