La UEFA e la Commissione Europea prolungano a Bruxelles l'Accordo di Cooperazione

La UEFA e la Commissione Europea hanno firmato oggi un rinnovato e prolungato Accordo di Cooperazione, che delinea i piani di entrambe le organizzazioni per lavorare su molti campi, compreso UEFA EURO 2020, che sarà il più grande evento sportivo transnazionale di sempre nella storia dello sport.

©Getty Images

008 - Il presidente UEFA Čeferin ha incontrato il primo vice-presidente della Commissione Europea, Timmermans, e il Commissario Navracsics

La UEFA e la Commissione Europea hanno firmato oggi un rinnovato e prolungato Accordo di Cooperazione presso la sede della Commissione Europea di Bruxelles, in presenza del presidente UEFA, Aleksander Čeferin, del primo vice-presidente della CE, Frans Timmermans, e del Commissario Tibor Navracsics.

Il nuovo Accordo di Cooperazione delinea i piani per entrambe le organizzazioni in modo da lavorare a stretto contatto su molti settori, compreso UEFA EURO 2020, che sarà il più grande evento sportivo transnazionale di sempre nella storia dello sport.

Sia la UEFA che la Commissione Europea sono impegnate nell'evoluzione sana del calcio a tutti i livelli, soffermandosi in particolare su questioni come la buona governance, la solidarietà, l'integrità, la concorrenza leale e l'evoluzione sostenibile del gioco. Le due organizzazioni inoltre riconoscono la necessità di affrontare altre questioni come la stabilità contrattuale e il ruolo degli agenti, anche attraverso il processo del Dialogo Sociale dell'UE.

Queste le parole del presidente UEFA, Aleksander Čeferin, oggi a Bruxelles: "La UEFA e la Commissione Europea condividono il desiderio comune di promuovere i valori sociali dello sport nonché di salvaguardare i principi di equità e solidarietà".

"Siamo lieti che la Commissione sostenga l'impegno della UEFA per migliorare l'equilibrio competitivo e la buona governance nel calcio".

"Non vediamo l'ora di lavorare insieme alla Commissione per proteggere, promuovere e sviluppare ulteriormente il calcio a beneficio della società nel suo insieme".

Il primo vice-presidente della Commissione Europea, Frans Timmermans, ha detto:

“Sono felice che la Commissione Europea e la UEFA continuino a lavorare insieme per promuovere valori comuni attraverso uno sport che per molti europei significa tanto.

"I calciatori, uomini e donne, sono modelli per bambini e adulti di tutta Europa. Questa forza deve essere un'alleata importante nella lotta contro razzismo e discriminazione e per la promozione della solidarietà, della sostenibilità e dell'uguaglianza in campo e nelle nostre vite di tutti i giorni".

"Il calcio non conosce frontiere, ma sono senza frontiere anche le minacce alla sua sicurezza ed integrità che possono essere combattute in collaborazione con la Commissione Europea. Insieme, siamo una grande squadra".

Tibor Navracsics, Commissario per l'Istruzione, la Cultura, Giovani e Sport, ha detto:

"Lavoriamo con la UEFA da anni, affrontando alcune delle più grandi sfide che il calcio si trova davanti. Nel nostro lavoro abbiamo coinvolto in modo inclusivo altri protagonisti del calcio, come calciatori, club e federazioni. Il rinnovato Accordo di Cooperazione che abbiamo firmato oggi, conferma la nostra intenzione di continuare con questo spirito. Continueremo ad impegnarci per affrontare importanti tematiche come il buon governo, la sostenibilità e l'uguaglianza di genere per il bene del calcio europeo, ma anche per la società in generale".  

Nota agli editori:

L'Accordo di Cooperazione completo si può consultare qui.

In alto