La UEFA presenta il nuovo spot #EqualGame con Hegerberg, Messi, Pogba, Ronaldo e giocatori dilettanti

Campioni e dilettanti promuovono l'inclusione sociale, la diversità e l'accessibilità nel calcio

©UEFA

035 - Campioni e dilettanti promuovono l'inclusione sociale, la diversità e l'accessibilità nel calcio

Alcuni grandi campioni hanno unito le forze con giocatori dilettanti di tutta Europa per gli spot di #EqualGame, la nuova campagna di responsabilità sociale RESPECT voluta dalla UEFA per promuovere l'inclusione, la diversità e l'accessibilità nel calcio.

Ada Hegerberg, Lionel Messi, Paul Pogba e Cristiano Ronaldo partecipano a due nuovi video. La versione completa verrà trasmessa in anteprima lunedì 11 settembre, mentre martedì 12 settembre verrà trasmessa una versione ridotta per la prima giornata della fase a gironi di UEFA Champions League.

Il video completo #EqualGame è disponibile sul sito dedicato della campagna promozionale (www.equalgame.com) e sui social media della UEFA. Inoltre, può essere scaricato alla pagina https://uefa.box.com/v/equalgame.

Lo spot televisivo sarà trasmesso per la stagione 2017/18 in tutte le principali competizioni UEFA per club.

I nuovi video #EqualGame concretizzano un desiderio del presidente UEFA UEFA President Aleksander Čeferin, secondo cui l'organo di governo del calcio europeo deve essere un'organizzazione di fair play sociale che non tollera il razzismo, il sessismo, l'omofobia e qualsiasi altra forma di discriminazione:

“È fondamentale che la UEFA renda il calcio accessibile a tutti e che, grazie al potere dello sport, guidi la lotta per l'eguaglianza sociale”.

“La nuova iniziativa #EqualGame vuole avvicinare la comunità del calcio e garantire che i valori quali l'inclusione, la parità tra i sessi e la lotta contro la discriminazione rimangano in prima linea in tutte le attività della UEFA”.

Paul Pogba, centrocampista del Manchester United FC e della Francia, è uno dei più accesi sostenitori di #EqualGame e si è detto molto contento di aiutare le persone a conoscere tutte le possibilità di vivere il calcio:

“Sono molto onorato perché posso e voglio contribuire: voglio dimostrare al mondo che siamo tutti uguali e che giochiamo a calcio semplicemente perché lo amiamo”.
 
“Penso che la campagna #EqualGame della UEFA darà una mano al calcio a livello mondiale; farà capire che in campo siamo tutti uguali, ovunque noi siamo. Da giocatori o da tifosi, abbiamo lo stesso amore per il calcio. Spero che i tifosi si facciano ispirare e passino parola”.

Cristiano Ronaldo, attaccante del Real Madrid CF e del Portogallo, sostiene #EqualGame perché crede che il calcio possa essere una forza benefica:

“Sono grato per tutto quello che il calcio ha dato a me e alla mia famiglia ed è per questo che cerco di ridare qualcosa alla società più spesso che posso. Credo che sia un dovere, da uomo e da calciatore, portare un po' di felicità a più persone che posso, sia in campo che fuori”.

“Credo veramente che il calcio possa essere una forza benefica nella vita delle persone, a prescindere da chi siano, da dove vengano o dalle loro capacità. Ecco perché ho deciso di appoggiare la campagna #EqualGame della UEFA, che fa capire che il calcio è per tutti”.

Lionel Messi, attaccante dell'FC Barcelona e dell'Argentina, è testimonial di #EqualGame perché pensa che il calcio possa rompere le barriere:

“Per tutta la carriera, questo sport mi ha insegnato tante cose, ma soprattutto mi ha fatto capire che è un gioco universale e accessibile a tutti, indipendentemente dall'etnia, dall'età, dal sesso, dall'orientamento sessuale e dalla religione”.

“Il calcio è una specie di 'livella'; questo è fonte di grande orgoglio per tutte le persone coinvolte in questo sport. Anche se ognuno è diverso, siamo uniti da una passione comune per un gioco che appartiene veramente a tutti. Sostengo la campagna #EqualGame della UEFA perché credo nell'immenso potere del calcio e nella sua capacità di cambiare la nostra percezione del mondo”.

Ada Hegerberg, attaccante dell'Olympique Lyonnais, ha dichiarato:

“Il calcio è popolare in tutto il mondo e ha un ruolo importante nella vita delle persone. Può cambiare gli atteggiamenti e aiutare le comunità a migliorare dal punto di vista sociale”.

“Appoggio la campagna #EqualGame della UEFA perché voglio che tutti, e soprattutto le ragazze più giovani, capiscano che il calcio è per loro e che hanno il diritto di giocare e divertirsi. Se riusciamo ad aumentare la diversità e coinvolgere più persone, il calcio e la società saranno più forti”.

Il principio centrale di #EqualGame è: “Tutti noi abbiamo diritto a divertirci giocando a calcio: non importa chi siamo, da dove veniamo o come giochiamo”.

Essendo una campagna che coinvolge campioni di fama mondiale, giocatori dilettanti e tifosi e che sarà diffusa in TV, sui canali digitali e sui social media, #EqualGame pubblicizzerà tutti i modi in cui le persone possono giocare e divertirsi, come il calcio camminato per i più anziani, il calcio di base femminile e il calcio per persone con disabilità fisiche. È possibile accedere alla campagna anche su www.equalgame.com e sui social media ufficiali della UEFA.


Nota per i redattori:

Dopo la trasmissione in TV, lo spot #EqualGame TV potrà essere visualizzato su: https://www.youtube.com/user/UEFA  
 

È possibile accedere alle immagini, ai video (versione completa in tutte le lingue) e ai loghi della campagna #EqualGame qui (per scopi editoriali) su:
• https://library.uefa.com/Go/ts6pjpAF (immagini e loghi)
• https://uefa.box.com/v/equalgame (film)
• www.equalgame.com

Maggiori informazioni su #EqualGame:

#EqualGame è una piattaforma che permette ai calciatori di livello elite, dilettantistico e di base di condividere le loro storie e di raccontare come il calcio li abbia aiutati nella vita. La nuova campagna mette il risalto la missione della UEFA: fare in modo che il calcio sia aperto e accessibile a tutti e che ci sia rispetto per qualsiasi etnia, sesso, età, orientamento sessuale, capacità fisica o differenza sociale. #EqualGame ribadirà che, anche siamo diversi e giochiamo in modo diverso, siamo tutti uguali grazie a una passione comune per questo sport.

In ultima battuta, la UEFA vuole vedere il calcio crescere e prosperare, aiutando più persone in Europa ad accedere, giocare e divertirsi con questo sport. La UEFA ritiene che le storie, le immagini e le conversazioni interattive di #EqualGame siano un'ispirazione e dimostrino che tutti hanno il diritto di far parte della comunità calcistica.

Le coinvolgenti storie di persone di tutta Europa che amano il calcio e vogliono mettere in mostra la loro passione saranno disponibili sul sito dedicato www.equalgame.com e daranno vita a mini-documentari con contenuti dei tifosi. Gli utenti potranno vedere e condividere i loro contenuti attraverso i canali digitali e i social media della UEFA.

I protagonisti dilettanti dello spot #EqualGame TV sono (in ordine di apparizione):

Eddie Thomas (66 anni):
Eddie viene da Merthyr Tydfil (Galles) ed è un ex commerciante di carbone. Dopo una serie di infortuni, era disperato perché non voleva abbandonare uno sport che praticava da quando aveva 11 anni: per questo ha iniziato a giocare a calcio camminato, che lo aiuta a sentirsi parte di un gruppo e a tenersi in forma.

Zehra Badem (17 anni):
Zehra vive a Berlino, mangia pane e calcio e si allena più che può. Per inseguire il suo sogno, ovvero giocare a pallone, ha superato diversi ostacoli e per questo ha acquistato fiducia. A scuola ha ottimi voti e da grande vorrebbe entrare in polizia.

István Szabó (36 anni):
István viene da Budapest. La cecità non gli ha impedito di giocare e di diventare capitano del Lass Budapest, la squadra locale di calcio per non vedenti. Questo sport gli ha dato autostima e libertà. Lontano dai campi, ama passare il tempo con la moglie e il figlio.