Promozione del calcio femminile in Azerbaigian

Con il sostegno del programma UEFA HatTrick, la Federcalcio dell'Azerbaigian ha creato due straordinari progetti per avvicinare le ragazze al calcio: i tornei tre contro tre e un nuovo campionato femminile Under 13.

Le ragazze dell'Azerbaigian hanno più opportunità di giocare a calcio
Le ragazze dell'Azerbaigian hanno più opportunità di giocare a calcio ©AFFA

Con il sostegno del programma UEFA HatTrick, la Federcalcio dell'Azerbaigian (AFFA) ha creato due straordinari progetti per avvicinare le ragazze al calcio: i tornei tre contro tre e un nuovo campionato femminile Under 13.

Tornei 3 contro 3
L'AFFA ha capito che partite più brevi e campi più piccoli avrebbero aumentato la partecipazione. Per questo, ha organizzato un torneo tre contro tre nel 2013 e altri due nel 2014, tesserando quasi 400 nuove giocatrici e coinvolgendo oltre 2000 partecipanti.

"Anche se non tutte giocheranno a livello professionistico, diventeranno parte integrante della famiglia del calcio", ha spiegato il segretario generale della federazione Elkhan Mammadov.

Per fare giocare più ragazze possibili, le squadre si sono affrontate su un campo regolamentare diviso in nove mini-campi, con partite da 10 o 12 minuti a seconda della fase del torneo.

La promozione è iniziata con due mesi di anticipo attraverso il sito AFFA, i social media e le campagne scolastiche. Per accogliere nuove promesse, ogni squadra doveva includere almeno una giocatrice non tesserata.

Ai KISS Marketing Awards 2014, il torneo ha ricevuto il premio Creatività e innovazione dalla UEFA nella categoria Miglior campagna calcio di base.

Torneo Under 13 femminile
Nel 2013 è stato introdotto un campionato Under 13 in quattro regioni, con 46 squadre e oltre 1000 giocatrici (di cui il 35% appena tesserate). "Alle ragazze, il campionato permette non solo di avere uno stile di vita sano, ma anche di inseguire il loro sogno calcistico", ha spiegato Mammadov.

La nascita del campionato ha anche interessato gli allenatori, coinvolgendone più di 60. Quindici allenatrici hanno conseguito la licenza UEFA B nel 2015, iniziando a lavorare nel campionato Under 13 la stagione successiva.

Gli allenatori e la collaborazione con le scuole hanno avuto un ruolo importante nel mantenere il contatto i genitori e promuovere il campionato, mentre un sito ufficiale e i social media hanno contribuito al passaparola.

Con l'aumentare delle partecipanti e la scoperta di nuovi talenti, il calcio femminile in Azerbaigian continua a prosperare sempre di più.