Allenatore armeno vince un premio UEFA Grassroots 2017

Senik Arakelyan si è aggiudicato la medaglia d'oro nella categoria Best Leader dei premi UEFA Grassroots 2017.

Senik Arakelyan con alcune delle sue calciatrici
Senik Arakelyan con alcune delle sue calciatrici ©UEFA.com

Senik Arakelyan è stato premiato per il suo lavoro con i bambini della provincia armena di Shirak col primo riconoscimento della categoria Best Leader nei premi UEFA Grassroots Awards 2017

Arakelyan è un allenatore del club di calcio di base del 'Tribune' nella città di Gyumri, dove quasi 1.000 bambini, insegnanti e allenatori partecipano ogni anno a eventi e sessioni. Particolare attenzione in questi eventi viene riservata alle ragazze e al calcio femminile per abbattere ogni tipo di barriera.

"Ho iniziato a fare crescere il calcio femminile nel 2013 - ha spiegato Arakelyan -. È stato difficile creare una squadra a Gyumri perché i genitori vietavano alle figlie di unirsi a un club per giocare a calcio. Ecco perché ho deciso di iniziare con le ragazze orfane. All'inizio gli allenamenti erano con dieci ragazze in un campo di sabbia. Gradualmente sono aumentate le calciatrici e poi siamo riusciti a partecipare alla stagione 2015/16 vincendo i gironi A e B del campionato femminile armeno".

"Per diffondere la consapevolezza, prepariamo attività in scuole e organizziamo tornei durante l'intero anno. Permettiamo a centinaia di ragazze di giocare a calcio, e scegliamo le nostre calciatrici tra le partecipanti".

Arakelyan ha inoltre organizzato attività per bambini diversamente abili e, in qualità di rappresentanti della Federcalcio armena (FFA) a Gyumri, visite nelle scuole per passare in rassegna le loro lezioni e dare consigli ai tutori. Molto proficua inoltre la collaborazione con le municipalità locali per organizzare tornei, eventi di strada e competizioni scolastiche.

"Giocare a calcio è un piacere. Tutti indipendentemente dall'età, sesso, etnia o disabilità, hanno il diritto di essere felici e di provare questa esperienza. Il calcio è per me gioia, e chi lo pratica prova un senso di uguaglianza e rispetto ineguagliabile", ha spiegato.

Lo specialista FFA del calcio di base, Lala Yeritsyan, ha detto: "Persone come Senik sono molto importanti per la crescita del calcio. Persone come lui vivono per il calcio, sono parte del calcio e sono in grado di coinvolgere i bambini delle province. Grazie a persone come lui i bambini capiscono quanto è bello giocare a calcio e quanto è importante praticarlo per rimanere in salute".

"Inoltre Senik è stato in grado di cambiare l'atteggiamento nei confronti del calcio femminile nella provincia, che tradizionalmente non è molto sviluppato nella nostra nazione".