O’Neill parla di comunicazione a un seminario per allenatori

Il Ct dell'Irlanda del Nord, Michael O’Neill, ha parlato agli studenti della Licenza UEFA Pro dell'importanza della comunicazione con i calciatori, e ha detto: "Dovete trovare un modo in cui il vostro messaggio venga ricevuto e compreso".

Michael O'Neill è stato ospite d'onore di un corso UEFA
Michael O'Neill è stato ospite d'onore di un corso UEFA ©UEFA

Le capacità comunicative sono un aspetto fondamentale per un allenatore - come ha spiegato il Ct dell'Irlanda del Nord, Michael O'Neill, a un gruppo di studenti della licenza Pro durante un recente corso UEFA a Nyon.

O'Neill è stato l'ospite d'onore dell'ultimo seminario del programma di scambio per studenti della licenza UEFA Pro. Il tecnico nordirlandese ha parlato ai partecipanti provenienti da Azerbaijan, Finlandia, Serbia e Ucraina di come gestire i calciatori in considerazione del fatto che ognuno abbia un carattere diverso.

Queste sue capacità lo hanno aiutato a ottenere risultati prestigiosi negli ultimi anni. Il Ct ha infatti guidato l'Irlanda del Nord a uno storico ottavo di finale all'esordio della nazione a un EURO - in Francia due anni fa.

Prima il 48enne aveva condotto la formazione irlandese dello Shamrock Rovers sino alla fase a gironi di UEFA Europa League 2011/12, che così era diventata la prima squadra della League of Ireland a esordire in una fase a gironi di una competizione europea.

"Devi trovare un modo in cui il tuo messaggio venga ricevuto e compreso al massimo", ha detto O'Neill gli apprendisti allenatori. "Questo è l'aspetto più importante nella gestione dei calciatori".

"Non tutto funziona. Lo stesso approccio infatti non andrà bene per tutti i calciatori. Alcuni non hanno bisogno di niente, mentre altri sì. Alcuni vi sfideranno e voi dovrete affrontarli ma non c'è nessun problema in questo".

"Questa parte gestionale, che va dall'entrare nell'hotel di domenica sera allo giocare una importante partita [con la nazionale] di giovedì sera, fa parte dell'approccio mentale più di qualsiasi altra cosa, e in questo la comunicazione è fondamentale".

Gli allentori delle nazionali passano un tempo limitato insieme ai calciatori, e per questo O'Neill ha sottolineato l'importanza della comunicazione continua mentre i calciatori sono con i rispettivi club. "È importante guardare ciò che stanno facendo col proprio club, inviargli dei messaggi, magari scrivendogli 'Ben fatto oggi!'".

"La comunicazione costante è fondamentale, in particolare quando i tuoi calciatori non stanno facendo benissimo col proprio club, ma anche quando non sono titolari o sono infortunati".

"Penso che i giocatori diano molta importanza a questo tipo di messaggi. Nel nostro ruolo, il lato personale e quello umano sono molto più importanti adesso di quanto non lo siano mai stato in passato".

In alto