Gli allenatori dei top club europei a colloquio con la UEFA

La UEFA e i migliori allenatori d'Europa si sono ritrovati a Nyon per scambiarsi idee e opinioni, e per parlare della crescita del calcio.

La foto di gruppo del Forum UEFA del 2017 per Allenatori Elite di club
La foto di gruppo del Forum UEFA del 2017 per Allenatori Elite di club ©UEFA

Il 19° Forum UEFA per Allenatori Club d'Elite, che si è tenuto mercoledì nella Casa del Calcio Europeo di Nyon, ha riunito la UEFA e i migliori allenatori dei top club europei per uno scambio di idee, punti di vista e opinioni.

L'ambasciatore UEFA degli allenatori, Sir Alex Ferguson
L'ambasciatore UEFA degli allenatori, Sir Alex Ferguson©UEFA

La riunione è stata presieduta dall'ambasciatore UEFA per gli allenatori, ovvero l'ex manager del Manchester United, Sir Alex Ferguson. Gli allenatori invitati dalla UEFA al forum o avevano oltre 100 presenze in UEFA Champions League oppure avevano partecipato alla fase a eliminazione diretta della passata edizione della massima competizione europea, o ancora erano arrivati nella scorsa stagione in semifinale di UEFA Europa League.  

Il dibattito si è incentrato sui principali punti di interesse per il calcio europeo. Tra gli argomenti in scaletta, le tendenze e i fattori determinanti per il successo nelle due maggiori competizioni UEFA per club. In particolare gli allenatori si sono soffermati sul ritorno al calcio offensivo che nella passata stagione di Champions League ha fruttato ben 380 gol (un record) - ovvero una media di 3,04 gol a partita.

Si è anche parlato di questioni arbitrali e delle Regole del Gioco, come il problema del tempo effettivo di gioco e l'attuale supporto video in aiuto degli arbitri. Si è anche dibattuto su come migliorare i comportamenti di allenatori e giocatori, sulla lunghezza delle finestre di mercato e sul ruolo degli agenti dei calciatori.

Il presidente UEFA, Aleksander Čeferin, si è incontrato a Nyon con gli allenatori
Il presidente UEFA, Aleksander Čeferin, si è incontrato a Nyon con gli allenatori©UEFA

Gli allenatori hanno fatto proposte in grado di portare benefici al calcio europeo, mentre al contempo la UEFA ha ascoltato, ha espresso il proprio punto di vista e ha accolto le idee degli allenatori per eventuali futuri dibattiti nei suoi diversi organi. 

“Penso che nessuno capisca i meccanismi del calcio meglio di chi sta a bordo campo", ha detto Sir Alex Ferguson.

“Attraverso queste riunioni accogliamo preziosi consigli dagli allenatori. Ci affidiamo alla loro esperienza per capire come sta cambiando il ruolo dell'allenatore, e tramite loro capiamo dove possiamo migliorare il calcio".

L'allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri
L'allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri©UEFA

“Gli allenatori vogliono vedere un calcio migliore”, ha aggiunto Sir Alex. “Loro vogliono un calcio giocato nel modo giusto. Sono davvero dei professionisti seri".

Il parterre di allenatori arrivati a Nyon ha visto la partecipazione di Massimiliano Allegri (Juventus), Rafael Benítez (Newcastle United), Eduardo Berizzo (Siviglia), Sergio Conceição (Porto), Unai Emery (Paris Saint-Germain), Leonardo Jardim (Monaco), José Mourinho (Manchester United), Ernesto Valverde (Barcellona), Louis van Gaal, Rui Vitória (Benfica) e Zinédine Zidane (Real Madrid).

Gli stessi tecnici hanno accolto di buon grado la possibilità di venire ogni anno alla UEFA per parlare del loro lavoro di allenatore in un ambiente informale e lontano dalla pressione di ogni giorno.

Tanti ex calciatori si sono riuniti per una tavola rotonda a Nyon
Tanti ex calciatori si sono riuniti per una tavola rotonda a Nyon©UEFA

"Ci sono sempre cose da imparare in queste riunioni", ha ammesso Massimiliano Allegri. “Perché qui ci sono allenatori che hanno fatto la storia dei loro club e del calcio vincendo svariate coppe".

Accanto al forum per gli allenatori, un vasto numero di ex calciatori si è ritrovato nella stessa giornata di mercoledì a Nyon per una tavola rotonda con il presidente UEFA, Aleksander Čeferin.

Tra questi, ex calciatori come Xabi Alonso, Leonardo, Peter Schmeichel, Clarence Seedorf, Dejan Stanković, David Trezeguet e Javier Zanetti. La riunione si è incentrata su argomenti come le regole della competizione, le Regole del Gioco e la promozione del calcio.

“Nella stanza c'erano tantissimi giocatori con un bagaglio d'esperienza importante", ha detto Stanković, ex capitano della Serbia che oggi lavora per la UEFA come consulente per lo sviluppo del calcio. "La UEFA desidera ascoltare cosa hanno da dire questi calciatori così prestigiosi. Abbiamo condiviso le nostre opinioni per permettere alla UEFA di beneficiare della nostra esperienza".