Diventare allenatrice: da sogno a realtà

L'ex nazionale macedone Milena Stevanovska è diventata allenatrice sfruttando una borsa di studio della UEFA: ecco il suo racconto.

Milena Stevanovska è molto contenta di aver usufruito di una borsa di studio
Milena Stevanovska è molto contenta di aver usufruito di una borsa di studio ©FFM

L'ex nazionale macedone Milena Stevanovska aveva sempre sognato una carriera da allenatrice, ma non pensava che sarebbe stata possibile per motivi professionali e finanziari.

Tuttavia, una borsa di studio offerta dal Progetto di sviluppo UEFA per allenatrici ha permesso di realizzare il suo sogno. "Pensavo di diventare allenatrice fin da quando ho smesso, ma se non fosse stato per la borsa di studio non avrei mai ottenuto il patentino B".

La recente crescita del calcio femminile ha interessato molto meno il settore tecnico. Il progetto di sviluppo della UEFA, iniziato lo scorso anno, vuole rimediare aumentando il numero di allenatrici qualificate e di squadre di club e nazionali allenate da donne.

L'importo della borsa di studio per i corsi UEFA A e Pro varia, perché il costo del diploma è diverso in ogni paese. La UEFA sostiene anche i corsi per i diplomi B e C incaricando un suo istruttore tecnico di svolgere una parte del corso, oppure concedendo fondi per finanziare parte dei costi.

"Incontrare altre donne con lo stesso obiettivo, condividere esperienze e isprarsi all'approccio maschile al calcio è stato molto utile", ha spiegato Stevanovska, che ha partecipato a un corso misto.

Il diploma UEFA B richiede 120 ore di studio, con temi come l'analisi e la lettura delle partite, lo sviluppo dei giocatori, la preparazione atletica e il ruolo dell'osservatore.

"Ho capito che allenare è totalmente diverso da giocare - ha aggiunto Stevanovska -. Allenare richiede molte conoscenze pratiche e teoriche, e soprattutto impegno. Ora rispetto molto di più gli allenatori e sono convinta di aver fatto la scelta giusta perfezionando i miei studi".

Il sostegno finanziario della UEFA alle allenatrici dà grandi frutti in ERJ Macedonia, perché dall'inizio del programma UEFA il numero di iscritte ai corsi per il diploma B è subito quadruplicato. 

I programmi di formazione (categorie A, B, C e Pro) sono aperti a tutte le donne che aspirano a diventare allenatrici nelle 55 federazioni UEFA.