Il programma HatTrick sostiene la crescita del calcio in Europa

Scopri perché il programma UEFA HatTrick - che fornisce sostegno sportivo ed infrastrutturale alle federazioni affiliate UEFA - si sta rivelando fondamentale per la crescita del calcio in Europa.

Il programma HatTrick aiuta a finanziare il vitale settore del calcio di base in tutta Europa
Il programma HatTrick aiuta a finanziare il vitale settore del calcio di base in tutta Europa ©PZPN

Il programma UEFA HatTrick è diventato una delle più grandi iniziative di solidarietà e sviluppo mai create da un ente sportivo.

Dal suo lancio nel 2004, questo inestimabile programma ha sostenuto le federazioni affiliate alla UEFA nella loro crescita e nello sviluppo delle loro infrastrutture calcistiche, contribuendo a costruire campi, stadi, centri sportivi e uffici in tutta Europa.

Il presidente UEFA, Aleksander Čeferin, ha sottolineato la determinazione della UEFA nel fornire alle federazioni calcistiche europee un'assistenza infallibile, finanziariamente e non, e sta seguendo questa missione alla lettera.

"La solidarietà è un valore che deve essere inciso nel DNA della UEFA", ha dichiarato alle federazioni affiliate durante l'ultimo congresso di aprile. "La UEFA non è qui per accumulare ricchezza mentre voi vi affannate per la crescita del calcio nelle zone più remote dei vostri territori".

Cos'è il programma HatTrick?

Il centro sportivo di Zeist della Federcalcio olandese (KNVB) è stato costruito con l'aiuto del programma HatTrick
Il centro sportivo di Zeist della Federcalcio olandese (KNVB) è stato costruito con l'aiuto del programma HatTrick©KNVB

Il programma HatTrick è iniziato prima di UEFA EURO 2004. Il principio di base era quello di reinvestire le entrate del Campionato Europeo nella crescita e nello sviluppo del calcio. Il denaro non è tutto, e proprio per questo HatTrick è stato fondato su tre pilastri fondamentali che rimangono ancora oggi gli stessi: assistenza finanziaria, condivisione delle conoscenze e formazione. 

Poiché il finanziamento proviene direttamente da UEFA EURO, HatTrick opera in cicli quadriennali. Inoltre il Comitato Esecutivo UEFA ha aumentato l'importo disponibile proveniente da ogni torneo. Ecco di seguito i numeri precedenti:

• HatTrick I (2004-08): 301,6 milioni di euro
• HatTrick II (2008-12): 408,1 milioni di euro
• HatTrick III (2012-16): 498,2 milioni di euro

UEFA EURO 2016 ha lasciato la più alta eredità di sempre. HatTrick IV avrà infatti a disposizione oltre 610,5 milioni di euro nel corso dei quattro anni del ciclo.

Il primo vice-presidente UEFA, Karl-Erik Nilsson, ha assunto la guida del comitato HatTrick lo scorso luglio ed è entusiasta dell'importanza del programma per il calcio.

"Il programma UEFA HatTrick è un'iniziativa eccezionale che è stata - e continua ad essere - un grande sostegno per tutte le federazioni affiliate alla UEFA nei loro sforzi per sviluppare le rispettive operazioni e progetti", ha detto.

HatTrick è consapevole della necessità di stabilire standard e incoraggiare la crescita in modo inclusivo e completo. Ad esempio, in questo ciclo che durerà sino al 2020, ciascuna federazione riceverà fino a 1,9 milioni di euro di incentivi annuali. Questi finanziamenti serviranno unicamente per:

HatTrick finanzia la crescita del calcio femminile
HatTrick finanzia la crescita del calcio femminile©Domenic Aquilina

• Implementare il sistema di licenze UEFA per club;
• Iniziare progetti su integrità e governance;
• Iniziare programmi su responsabilità sociale;
• Proseguire lo sviluppo del calcio di base, giovanile e femminile;
• Proseguire l'evoluzione tecnica di allentori e arbitri.  

Tutti questi sono fattori chiave per lo sviluppo globale complessivo, ma possono comunque essere messi in secondo piano davanti a priorità più impellenti che le federazioni dovranno eventualmente affrontare per rimanere sempre aggiornate.

Altri € 3,5 milioni a federazione sono destinati per i progetti di sviluppo. I progetti sono approvati dal Comitato UEFA HatTrick e, insieme all'amministrazione UEFA, vengono monitorati e consultati dall'inizio alla fine. HatTrick garantisce inoltre un finanziamento annuale di solidarietà che consente alle federazioni di partecipare a competizioni giovanili, femminili e amatoriali UEFA, il che significa che il maggior numero possibile di giocatori maschili e femminili ha l'opportunità di mettersi in mostra su un importante palcoscenico internazionale.

Condivisione di conoscenze

Immaginate di poter attingere all'esperienza a lungo termine delle 55 federazioni affiliate, combinando questa importante risorsa con i pareri autorevoli di esperti di calcio, il tutto sotto l'egida della UEFA.

Ecco, questo è esattamente quello che il programma HatTrick fa attraverso uno dei suoi pilastri, ovvero lo scambio di conoscenze. Nel corso degli anni, HatTrick ha tenuto molti workshop e seminari su una vasta gamma di tematiche calcistiche, compreso marketing, sponsorizzazioni, comunicazione, giurisprudenza calcistica, gestione delle crisi e organizzazione di eventi.

L'essenza di questo pilastro del programma HatTrick è la condivisione delle risorse. Una federazione più grande può fare da tutor a una più piccola e viceversa. Come ogni famiglia, dobbiamo ascoltarci attentamente l'un l'altro e identificare le pepite d'oro dell'esperienza che creano le migliori pratiche su cui molti di noi fanno affidamento oggi.

Formazione

La formazione è il terzo pilastro del programma HatTrick, e si concentra sullo sviluppo personale. Individuare la forza lavoro di domani e avere la possibilità di formarla al meglio, è una parte molto importante della pianificazione del calcio per il suo futuro.

Alcuni ex calciatori durante il corso dell'Executive Master UEFA for International Players (UEFA MIP)
Alcuni ex calciatori durante il corso dell'Executive Master UEFA for International Players (UEFA MIP)©UEFA

Alcune iniziative della UEFA forniscono una formazione specifica che mira a fare crescere le competenze manageriali a tutta una serie di figure del mondo del calcio come: staff delle federazioni nazionali, protagonisti a vario titolo del calcio, esperti in materia legale e, più recentemente, ex calciatori elite. 

Tra i programmi disponibili ci sono: il programma Executive Master in Sport Governance (MESGO), il certificato UEFA in Football Management (UEFA CFM), il programma UEFA Football Law (UEFA FLP), l'Executive Master UEFA for International Players (UEFA MIP) e il programma UEFA Women in Football Leadership (UEFA WFLP).

Una storia di successo

Non v'è dubbio che il programma HatTrick abbia davvero fatto la differenza. Dal 2004 più di 600 progetti sono stati approvati, e traguardi e risultati sono sotto gli occhi di tutti. Ecco di seguito solo alcuni esempi di una lista in perenne crescita: 

Il nuovo centro di allenamento del Portogallo
Il nuovo centro di allenamento del Portogallo©FPF

• Il sostegno del programma HatTrick ha contribuito alla recente costruzione ed apertura di nuovi centri sportivi e sedi operative per le federazioni in Bosnia-Erzegovina, Bulgaria, Portogallo e Slovenia.

• Grazie alla collaborazione tra il programma HatTrick, federazioni nazionali, comuni e autorità locali, sono stati costruiti oltre 3.000 mini campi in tutta Europa per la crescita del calcio di base e giovanile.

• Il finanziamento di una scuola calcio femminile in Austria ha portato risultati eccellenti, tanto che la nazionale femminile austriaca (dove giocano alcune calciatrici uscite proprio da quell'accademia) si è qualificata in estate per la prima volta a una fase finale di un Europeo femminile ed ha persino raggiunto la semifinale.

• Campi in sintetico e strutture al coperto sono state costruite in Finlandia per far sì che il calcio possa essere praticato durante tutto l'anno.

Tórsvøllur: stadio nazionale delle Isole Faroe
Tórsvøllur: stadio nazionale delle Isole Faroe©FSF

• In Bielorussia il servizio ‘Internet-TV’ permette ai tifosi di seguire gratuitamente le partite del campionato in diretta sul sito della federazione.

• San Marino attende con orgoglio la costruzione di un nuovo stadio e di una Futsal Arena, mentre il Kosovo avrà la possibilità di ristrutturare il proprio impianto nazionale.

Un campo in sintetico in Norvegia
Un campo in sintetico in Norvegia©NFF

“Questo programma ha un impatto significativo a livello mondiale", ha concluso Karl-Erik Nilsson, ”e in ultima analisi significa che il calcio europeo è complessivamente rafforzato". 

In alto