Cosa serve per vincere la UEFA Women's Champions League?

La UEFA sostiene progetti di ricerca accademici legati al calcio attraverso il suo programma Research Grant dal 2010. Due docenti universitari, Edson Filho e Jean Rettig, presentano uno di questi studi sulle prestazioni nel calcio d'elite femminile.

Il Lyon festeggia la vittoria della UEFA Women's Champions League 2016/17
Il Lyon festeggia la vittoria della UEFA Women's Champions League 2016/17 ©UEFA

Perché abbiamo condotto questa ricerca

La maggior parte delle ricerche precedenti nel calcio si sono concentrate su quello maschile. Dato che il calcio è diventato uno sport sempre più popolare tra le ragazze e le donne in tutto il mondo, abbiamo deciso di esaminare i fattori che portano a prestazioni di successo nella massima competizione per club giocata dalle donne – la UEFA Women’s Champions League. Abbiamo dunque pensato che, per promuovere l'equilibrio di genere nello sport e le migliori pratiche nella formazione degli allenatori e dei professionisti, avremmo dovuto studiare i fattori unici relativi alle prestazioni di successo nel calcio femminile.

Come ci siamo mossi

L'eccellenza nel calcio dipende dalla psicologia del singolo e del gruppo, nonché da fattori contestuali più ampi, come le caratteristiche specifiche del paese d'appartenenza. Di conseguenza abbiamo condotto un'analisi gerarchica e multilivello per definire le caratteristiche di successo di allenatori, squadre e nazioni che hanno giocato la Women’s Champions League nelle ultime cinque stagioni.

Cosa abbiamo scoperto

I nostri risultati evidenziano che l'esperienza degli allenatori, la qualità della squadra nel suo insieme, gli effetti interculturali dovuti a una rosa con giocatrici di svariate nazionalità, e l'importanza che ricopre il calcio femminile in quella determinata nazione, sono tutti fattori chiave del successo nella Women’s Champions League.

L'esperienza degli allenatori conta

Gli allenatori con maggiore esperienza hanno più successo rispetto ai novellini, e allo stesso tempo quelli con più esperienza in Women’s Champions League hanno ancora più chance di successo. Un'interpretazione alternativa è che gli allenatori vincenti mantengono il proprio posto in panchina più a lungo. In entrambi i casi ciò comporta che evitare frequenti cambi in panchina può giovare alla squadra e, a lungo termine, aiutare a regolare formazione e salari degli allenatori.

La squadra prima di tutto

I club vincenti in Women’s Champions League si aggiudicano la competizione per via della qualità della squadra nel suo insieme. Gli investimenti infatti dovrebbero essere oculati: spendere importanti risorse finanziarie su una singola giocatrice o su un paio di top player potrebbe non produrre i risultati sperati e potrebbe portare a una crescita spropositata dei salari.

I benefici della diversità

L'internazionalizzazione è una buona cosa poiché le squadre multiculturali hanno più possibilità di successo. Giocatrici di origine diversa si approcciano alla gara da una prospettiva culturale differente e usano tattiche difensive e offensive diverse, contribuendo in ultima analisi a migliorare la prestazione della squadra.

Nazioni più forti, squadre più forti, calciatrici più forti

Abbiamo trovato una relazione tra le classifiche mondiali FIFA e i risultati in Women’s Champions League. Per innalzare gli standard del calcio femminile in tutto il mondo, è fondamentale creare iniziative educative e finanziarie per coinvolgere le ragazze più giovani nel gioco del calcio, specialmente nei paesi dove il calcio femminile è meno sviluppato e praticato.

Edson Filho è un docente di psicologia dello sport nell'università del Central Lancashire. I suoi principali interessi includono lo studio di individui esperti e di gruppi altamente perfomanti nello sport, nella musica e nello spettacolo.

Jean Rettig è un docente a contratto presso la Florida State University. I suoi interessi nella ricerca riguardano l'impegno degli studenti-atleti e le dinamiche di squadra nello sport.

Questi articolo è stato pubblicato originariamente su UEFA Direct 174  

In alto