Cifre da record per UEFA.com

A UEFA EURO 2016, la UEFA ha stabilito una serie di record grazie alle sue piattaforme digitali, con oltre 1,5 miliardi di visualizzazioni di pagine e quasi 300 milioni di visite al sito e alle app social.

La vittoria del Portogallo a UEFA EURO 2016 ha coronato un torneo di successo sia in campo che fuori
La vittoria del Portogallo a UEFA EURO 2016 ha coronato un torneo di successo sia in campo che fuori ©Getty Images

UEFA EURO 2016 è stato un grande successo sia in campo che fuori. Poco dopo la vittoria del Portogallo a Parigi, anche la UEFA ha festeggiato il suo trionfo, grazie a una copertura digitale senza precedenti.

I dati parlano da soli, con quasi 300 milioni di visite al sito EURO2016.com e alle app ufficiali dal 9 giugno all'11 luglio: quasi quattro volte le cifre raggiunte a UEFA EURO 2012.

"Sono orgoglioso del successo ottenuto sulle nostre piattaforme digitali a UEFA EURO 2016", ha dichiarato Pedro Pinto, direttore comunicazione e media della UEFA.

"Abbiamo stabilito record per numero di visitatori, portata e coinvolgimento dei tifosi grazie al lavoro interno di preparazione e all'esecuzione su tutte le piattaforme. È stato un grande lavoro di squadra", ha aggiunto.

Per tutto il torneo sono state visitate ben 1,5 miliardi di pagine (la maggior parte delle quali da piattaforme mobile), per un facile accesso, analisi e dati importanti a tifosi e giornalisti in mobilità.

• 298 milioni di visite a tutte le piattaforme UEFA

• 1,5 miliardi di visualizzazioni di pagine

• 70% degli utenti su piattaforme mobile

• Aumento del 55% delle visite al sito rispetto a UEFA EURO 2012

• 14% di visite dal Regno Unito

"A EURO 2016, la UEFA ha alzato l'asticella per quanto riguarda il coinvolgimento dei tifosi a un torneo calcistico grazie all'uso innovativo di Twitter, Vine e Periscope", ha dichiarato Alex Trickett, direttore sport di Twitter UK.

Con dati e statistiche in diretta, approfondimenti e analisi dagli inviati e foto pubblicate entro 30 secondi dall'evento, EURO2016.com è stato la destinazione online preferita da chi ha seguito il torneo.

"L'impegno della UEFA ha contribuito a uno degli eventi sportivi più coinvolgenti di sempre sulle nostre piattaforme", ha spiegato Dan Reed, responsabile partnership globali di Facebook.

Senza sorprese, l'inglese è stato la lingua più visualizzata su UEFA.com, con oltre due terzi del traffico, mentre quasi un quarto delle visite è arrivato da residenti nel Regno Unito e negli Stati Uniti.

"Sono da sempre un grande fan del sito UEFA. So che le informazioni sono affidabili e per me è molto importante", ha commentato Marcus Christenson della redazione calcistica di The Guardian.