Il calcio italiano piange Emiliano Mondonico

Il tecnico lombardo, protagonista di memorabili avventure europee con Atalanta e Torino, si è spento a 71 anni dopo una lunga malattia.

Emiliano Mondonico ha allenato l'AlbinoLeffe nel 2011
Emiliano Mondonico ha allenato l'AlbinoLeffe nel 2011 ©Getty Images

L'Italia del calcio piange il tecnico Emiliano Mondonico, scomparso a 71 anni dopo una lunga malattia.

Mondonico era nato il 9 marzo 1947 a Rivolta d'Adda e aveva iniziato la carriera alla Cremonese nel 1966, passando al Torino due anni dopo ed esordendo in Serie A. Dopo due stagioni nella città della Mole, l'ex ala è stato acquistato dal Monza, per poi trascorrere una stagione all'Atalanta e concludere la carriera da giocatore alla Cremonese.

La sua carriera da allenatore ha seguito un percorso simile. Dopo aver esordito sulla panchina della Cremonese, che ha portato in Serie A, ha ripetuto l'impresa con l'Atalanta, raggiungendo anche la semifinale di Coppa delle Coppe UEFA 1987/88. Con il Torino ha invece raggiunto la finale di Coppa UEFA 1991/92, perdendo contro l'Ajax, ma la stagione successiva è riuscito a riscattarsi vincendo la Coppa Italia.

Più di recente, "Mondo" aveva allenato Napoli, Cosenza, Fiorentina, AlbinoLeffe e Cremonese, disputando l'ultima gara in Serie A con il Novara nel 2012.

In alto