L'Ungheria a lutto per la scomparsa dell'ex arbitro Károly Palotai

Károly Palotai, l'arbitro ungherese che ha diretto quattro finali di Coppa dei Campioni tra il 1975 e il 1981, e che ha arbitrato in tre Mondiali e due Olimpiadi, è morto all'età di 82 anni.

Il presidente della Federcalcio ungherese (MLSZ), Sándor Csányi, e Károly Palotai (a destra) dopo aver ricevuto l'Ordine al Merito UEFA in diamante a Budapest nel 2016.
Il presidente della Federcalcio ungherese (MLSZ), Sándor Csányi, e Károly Palotai (a destra) dopo aver ricevuto l'Ordine al Merito UEFA in diamante a Budapest nel 2016. ©Getty Images

Il calcio ungherese ed europeo sono in lutto per la scomparsa a 82 anni di Károly Palotai, fischietto di gara di quattro finali europee per club e vincitore da giocatore di una medaglia d'oro alle Olimpiadi.

Palotai ha diretto due finali di Coppa dei Campioni - quella del 1976 tra Bayern München e Saint-Étienne, e quella del 1981 tra Liverpool e Real Madrid.

Inoltre, l'ex fischietto ungherese nel 1979 ha arbitrato la finale di Coppa delle Coppe tra Barcellona e Fortuna Düsseldorf, nonché l'andata della finale di Coppa UEFA del 1974/75 tra Borussia Mönchengladbach e FC Twente.

Károly Palotai con la divisa da arbitro
Károly Palotai con la divisa da arbitro©MTI

Palotai ha anche arbitrato ai Mondiali FIFA del 1974, 1978 e 1982, a UEFA EURO 1980 e alle Olimpiadi del 1972 e 1976. 

Prima di cominciare la carriera arbitrale, Palotai era stato anche un calciatore di successo. Aveva infatti giocato con quel Győr che tra il 1964 e il 1968 è arrivato quattro volte in finale di Coppa d'Ungheria - vincendo tre finali su quattro - e in semifinale di Coppa dei Campioni del 1964/65.

Con la nazionale ungherese ha invece vinto la medaglia d'Oro nelle Olimpiadi di Tokio del 1964.

Palotai, che ha lavorato come osservatore arbitrale della UEFA dopo il suo ritiro come ufficiale di gara, è stato premiato con l'Ordine al Merito UEFA in diamante per i suoi servizi al calcio europeo durante il Congresso Ordinario dell'Organo di Governo Europeo tenutosi nel 2016 nella capitale ungherese di Budapest, e un anno dopo ha vinto un Premio alla Carriera della MLSZ.

In alto