Il sito ufficiale del calcio europeo

Montesilvano sul tetto d'Europa ad Almaty

La formazione abruzzese, all'esordio nel torneo, regala la prima UEFA Futsal Cup all'Italia, battendo Benfica e Sporting Clube de Portugal in Kazakistan.
di Paul Saffer
Montesilvano sul tetto d'Europa ad Almaty
ASD Città di Montesilvano C/5 celebrate ©Sportsfile

Montesilvano sul tetto d'Europa ad Almaty

La formazione abruzzese, all'esordio nel torneo, regala la prima UEFA Futsal Cup all'Italia, battendo Benfica e Sporting Clube de Portugal in Kazakistan.

La decima edizione della UEFA Futsal Cup segna una svolta: per la prima volta, il Kazakistan è teatro di una finale europea. L’ASD Città di Montesilvano C/5 raccoglie il testimone dall’SL Benfica, che nel 2010 aveva regalato il primo titolo a un club portoghese, aggiungendo l’Italia a un albo d’oro del quale facevano parte soltanto Spagna, Russia e Belgio.

All’esordio nel torneo, il Montesilvano vince le tre partite del girone principale, prima di ritrovarsi in un girone della fase d’élite con MFK Viz-Sinara Ekaterinburg, vincitore nel 2008, Araz Naxçivan, terzo classificato nel 2010, e AGBU Ararat Nicosia FC, unica sopravvissuta dai turni preliminari. Il Montesilvano ribalta i pronostici battendo 2-1 nel finale l’Ekaterinburg, prima di pareggiare 2-2 contro l’Araz e di superare 10-0 l’AGBU Ararat, con cinque reti di Cleyton Baptistella, assicurandosi il primato nel girone.

Nella fase finale, la formazione abruzzese trova Kairat Almaty (designata come squadra di casa), Benfica e Sporting Clube de Portugal, rivale cittadina dei detentori del trofeo, che aveva eliminato l’ElPozo Murcia FS, delineando una fase finale per la prima volta senza club né spagnoli né russi. Ma le sorprese non finiscono qui.

Al momento del sorteggio delle semifinali, i pronostici indicano come favorite Kairat e Benfica, rispettivamente contro Sporting e Montesilvano. Ma lo Sporting, dopo essersi fatto rimontare due gol a meno di quattro minuti dalla fine, riesce comunque a battere 3-2 il Kairat con un gol di Caio Japa. Per la formazione di casa si tratta della quarta sconfitta in altrettante semifinali. Il Montesilvano, invece, si impone 3-0 grazie alle reti nella ripresa di Leandro Cuzzolino, Cristian Borruto e del portiere Stefano Mammarella. Joel Queirós aveva mancato un doppio penalty poco prima dell’intervallo per i portoghesi.

Dopo un’emozionante finale per il terzo posto vinta dal Kairat 5-3 ai calci di rigore dopo il 3-3 del campo, il Montesilvano prende subito in mano le redini della finale. Hernan Garcias, assente per gran parte della stagione a causa di un infortunio, va a segno dopo 59 secondi e, dopo una doppietta di Adriano Foglia, Fabricio Calderolli firma il 4-0 prima dell’intervallo. Lo Sporting crea buone occasioni sia nel primo che nel secondo tempo, ma Leandro Cuzzolino incrementa il vantaggio dal dischetto alla mezz’ora. Nel finale, Leitão segna una doppietta che serve soltanto a far sì che il 5-2 finale non risulti la sconfitta più ampia di una finale di UEFA Futsal Cup.

http://it.uefa.com/futsalcup/history/season=2011/index.html#la+prima+volta+montesilvano