Il sito ufficiale del calcio europeo

Il Castellón ripete l'impresa

Anche se la seconda Coppa UEFA di futsal è stata disputata con una formula diversa rispetto alla prima edizione, il risultato è stato identico e il Castellón ha nuovamente battuto lo Charleroi.

Il Castellón ripete l'impresa

Anche se la seconda Coppa UEFA di futsal è stata disputata con una formula diversa rispetto alla prima edizione, il risultato è stato identico e il Castellón ha nuovamente battuto lo Charleroi.

La seconda UEFA Futsal Cup è stata disputata con una formula diversa rispetto alla prima edizione. Tuttavia, anche se la fase finale a otto squadre e stata sostituita da una finalissima a due incontri, il risultato è stato identico: il Playas de Castellón FS ha battuto l'Action 21 Charleroi.

Fra le trenta squadre che hanno partecipato alla fase preliminare, il Castellón che lo Charleroi si sono subito messe in mostra. La formazione spagnola con un 22-1 sull'UE Santa Coloma (Andorra), mentre quella belga con un 27-1 contro il KS Flamurtari (Albania). Entrambe si sono qualificate agevolmente per il secondo turno di qualificazione insieme ai neo campioni di Spagna del Boomerang Interviú.

A Charleroi sono stati disputati gli incontri del Gruppo A del secondo turno di qualificazione e la squadra di casa ha sfidato Interviú, MNK Split e MFK Norilsky Nikel per un posto in finale. Il Boomerang ha iniziato con uno spettacolare 13-1 ai danni dello Spalato, mentre lo Charleroi ha battuto il Norilsky 7-4. Anche se la formazione russa si è rimessa in carreggiata con un 4-3 sullo Spalato, l'Interviú si è candidato alla qualificazione grazie alle vittorie contro Charleroi (8-5) e Norilsky. Tuttavia, in quest'ultimo incontro, l'Interviú aveva schierato un giocatore non selezionabile ed è stato punito con un 3-0 a tavolino. Grazie al 4-0 sullo Spalato, è stato dunque lo Charleroi a qualificarsi per la finale.

Il Castellón ha iniziato con un 6-2 sul KMF Niš (Serbia-Montenegro) e con un 5-4 sull'FC Shakhtar Donetsk, nonostante il recupero della formazione ucraina dopo il 4-1 del primo tempo e il gol in zona Cesarini di Josema. Gli italiani del Prato C/5 hanno superato lo Shakhtar 4-1 e pareggiato 3-3 contro il Niš, ma contro il Castellón hanno subito sei gol in 29 minunti, perdendo alla fine 6-2. Lo Shakhtar, nel frattempo, ha battuto il Niš per 4-2 e ha conquistato il terzo posto.

Al 26' della finale di andata (in Belgio), Vander Carioca portava il Castellón in vantaggio, ma lo Charleroi pareggiava con Mohamed Boukamir e fissava il risultato sull'1-1. Nella decisiva finale di ritorno, Alemão sbloccava il risultato al 5' e Javi Sánchez allungava subito con due gol. La formazione belga, tuttavia, recuperava due reti nella ripresa e si avvicinava alla vittoria per i gol in trasferta. I soliti Josema e Vander Carioca, tuttavia, permettevano alla formazione spagnola di ripristinare il vantaggio e, nonostante le reti di André Vanderlei al 30' e al 34', Alemão permetteva al Castellón di difendere il titolo in virtù di un 6-4 complessivo.

http://it.uefa.com/futsalcup/history/season=2002/index.html#il+castellon+ripete+limpresa