Dall'Under 21 alla nazionale maggiore: la top ten

Gareth Southgate è stato confermato come Ct dell'Inghilterra; UEFA.com vi racconta la storia di dieci allenatori che hanno fatto il salto dall'Under 21 alla nazionale maggiore.

©Getty Images

Dopo aver guidato ad interim la nazionale dell'Inghilterra, Gareth Southgate lascia ufficialmente la nazionale inglese Under 21 che allenava dal 2013, per prendere definitivamente le redini di quella maggiore. Ct della Spagna dall'estate, Julen Lopetegui è in una situazione simile avendo vinto in passato gli Europei a livello U19 (2012) e U21 (2013). UEFA.com vi presenta dieci allenatori che hanno fatto il salto dalle nazionali giovanili a quella maggiore.

Croazia: Slaven Bilić
(U21 2004-06, nazionale maggiore 2006-12)
Alla sua prima partita da tecnico della nazionale maggiore, Bilić chiama i giovanissimi Eduardo, Luka Modrić e Vedran Ćorluka. L'amichevole di Livorno contro i campioni del mondo dell'Italia si chiude per 2-0 in favore degli ospiti con gol di Modrić ed Eduardo. Con Bilić la Croazia si qualifica due volte a EURO sino al 2012. "Quando ho promosso i tre, tutti pensavano che fossi troppo coraggioso o pazzo", ha raccontato nel 2008 a UEFA.com. "Io però sapevo che sarebbero andati bene. Lavorare nell'U21 mi ha aiutato perché li ho visti crescere".

Reubblica Ceca: Karel Brückner
(U21 1987-88, 1988-2001, nazionale maggiore 2001-08)
La seconda parentesi di Brückner nell'U21 tocca l'apice col secondo posto negli Europei del 2000. Allenatore in seconda a UEFA EURO 2000, nel 2001 viene promosso in nazionale maggiore e guida la squadra sino alla semifinale di UEFA EURO 2004 e alle fasi finali della Coppa del Mondo FIFA 2006 e UEFA EURO 2008.

L'ex Ct della Francia, Raymond Domenech
L'ex Ct della Francia, Raymond Domenech©Getty Images

Francia: Raymond Domenech
(U21 1993-2004, nazionale maggiore 2004-10)
Scelta discussa quando ha sostituito Jacques Santini dopo un deludente UEFA EURO 2004, il più grande merito di Domenech è stato quello di convincere a tornare in nazionale giocatori del calibro di Zinédine Zidane, Lilian Thuram e Claude Makélélé. La sua Francia ha poi perso contro l'Italia in finale di Coppa del Mondo. La situazione è poi peggiorata per l'eccentrico allenatore i cui giocatori hanno deluso a UEFA EURO 2008 e si sono rivoltati contro di lui nel Mondiale del 2010.

Germania: Berti Vogts
(U21 1979-1990, nazionale maggiore 1990-98)
Il primo allenatore della Germania U21 quando la squadra viene fondata nel 1979, Vogts lavora in tandem con Franz Beckenbauer nella nazionale maggiore come vice (1986-90) prima di prenderne le redini dopo il suo ritiro. Il suo più grande successo è stato il trionfo a EURO '96, anche se nel 1992 era il Ct di quella Germania sconfitta in finale dall'outsider Danimarca.

Guarda i più bei gol di EURO '96
Guarda i più bei gol di EURO '96

Italia: Azeglio Vicini
(U21 1977-86, nazionale maggiore 1986-91)
Dopo il secondo posto con l'U21 negli Europei del 1986 - sconfitta ai rigori contro la Spagna -, Vicini passa in nazionale maggiore insieme a giocatori come Roberto Mancini, Giuseppe Giannini, Roberto Donadoni, Walter Zenga e Gianluca Vialli. Guida gli Azzurri sino alla semifinale di EURO 1988 e al terzo posto - da padrone di casa – nel Mondiale del 1990.

Portogallo: Carlos Queiroz
(U21 1989-91, nazionale maggiore 1991-93, 2008-10)
Dopo aver guidato la generazione d'oro (Paulo Sousa, Fernando Couto, João Vieira Pinto, Luís Figo e Rui Costa) a livello U16, U18 e U20, Queiroz passa in nazionale maggiore, ma fallisce la qualificazione alle fasi finali. Dopo un periodo come vice di Sir Alex Ferguson al Manchester United, il tecnico originario del Mozambico torna nel 2008 e guida la nazionale portoghese sino agli ottavi di finale dei Mondiali del 2016.

Andy Roxburgh quando era Direttore Tecnico della UEFA
Andy Roxburgh quando era Direttore Tecnico della UEFA©UEFA.com

Scozia: Andy Roxburgh
(U21 1975-86, nazionale maggiore 1986-93)

Negli ultimi tempi Direttore Tecnico UEFA, Roxburgh ha guidato tante formazioni giovanili della Scozia prima di prendere il posto di Sir Alex Ferguson – lui stesso nominato ad interim dopo la scomparsa di Jock Stein – nel 1986. Ha guidato la Scozia per più di sette anni qualificandosi ai Mondiali del 1990 e ai Campionati Europei in Svezia di due anni dopo.

Svezia: Tommy Söderberg
(U21 1994-97,  2004-13, nazionale maggiore 1998-2004)

Söderberg ha allenato da solo i Blågult nel 1998–99 prima di guidare la squadra in tandem con Lars Lagerbäck. Il duo si è qualificato a UEFA EURO 2000, ha raggiunto gli ottavi nei Mondiali del 2002, e poi i quarti di finale di UEFA EURO 2004, dove la Svezia ha perso con l'Olanda ai rigori. Söderberg è poi tornato all'U21: "Il mio obiettivo non era di prendere la guida della nazionale maggiore. Sono felice di avere un ruolo educativo".

L'ex Ct della Svizzera, Jakob Kuhn
L'ex Ct della Svizzera, Jakob Kuhn©Getty Images

Svizzera: Jakob Kuhn
(U21 1998-2001, nazionale maggiore team 2001-08)

'Köbi' diceva: "Un allenatore che urla sempre è come un torrente di montagna vicino alla casa di villeggiatura – lo senti solo i primi giorni". In prima squadra si è portato giocatori come Tranquillo Barnetta, Valon Behrami, Philippe Senderos, Alexander Frei e Ludovic Magnin, si è qualificato a UEFA EURO 2004 e ha raggiunto gli ottavi di finale dei Mondial del 2006. "Mi ha aiutato molto conoscere i ragazzi dai tempi dell'U21", ha ammesso.

Turchia: Fatih Terim
(U21 1990-93, nazionale maggiore 1993-96, 2005-09, 2013-in corso)
Allenatore dell'U21 e vice di Sepp Piontek in nazionale maggiore, Fatih Terim prende la prima squadra dopo le dimissioni del tedesco, promettendo una nazionale "con uno spirito guerriero e vincente". Si qualifica a EURO '96 con giocatori come Hakan Şükür, Bülent Korkmaz, Alpay Özalan, Tugay Kerimoğlu, Abdullah Ercan e Arif Erdem, che aveva già allenato ai tempi dell'U21.